Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il glossario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Glossario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Immuni 30.04.2020    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Immuni: decreto legge per la app di prevenzione.

Il testo del decreto non e' ancora noto ne' pubblicato in Gazzetta.

Opportunamente il Governo ridefinisce i paletti gia' presenti nel GDPR, rinviando al necessario parere del Garante, senza il quale ogni trattamento sarebbe stato bloccabili da parte di chiunque.

Di questi tempi non e' giusto aspettarsi "l'ottimo", ma queste affermazioni sono il meglio che si possa avere. E sono di altissimo livello.

Come sempre detto, il nodo e' il server: cosa tratterà ? Pur seguendo lo standard di Apple-Google, decentralizzato, i server potrebbero essere federati. Il server italiano non dovra' esserlo.

Si nota come la sommaria schematizzazione che la RAI sta trasmettendo sottolinea aspetti secondari, quando non sbagliando palesemente, senza centrare il punto: dal server si possono incrociare i dati con altre risorse, soprattutto se in mano ai big. Toglietela, per favore.

L'esclusione della geo localizzazione purtroppo mortifica altre finalità che il sistema sanitario dovrebbe invece valutare per trovare focolai. Ma in questo momento, per quanto riguarda la app, va bene cosi'.

Quanto alla scadenza del 31 dicembre 2020 non e' proprio cosi'. Da leggere perche' contorto.

Soprattutto si da' per scontato che lo stato di emergenza durera' ben oltre quanto gia' stabilito. E questo significa impedire a Comuni, Regioni e cittadini di ritornare ad una gestione ordinaria di questa influenza. Questo e' l'aspetto decisamente piu' preoccupante: tutti i poteri di gestione alla Protezione Civile, quella delle mascherine, che non arrivano.

Infine i dati aggregati saranno utilizzabili piu' a lungo.


Valentino Spataro

 

I

Infine, il decreto interviene in materia di prevenzione dei contagi da Covid-19. Al solo fine di allertare le persone che siano entrate in contatto con soggetti risultati positivi al nuovo coronavirus e tutelarne la salute attraverso le previste misure di profilassi legate all'emergenza sanitaria, il testo prevede che, presso il Ministero della salute, sia istituita una piattaforma per il tracciamento dei contatti stretti tra i soggetti che installino, su base volontaria, un’apposita applicazione per dispositivi di telefonia mobile.

L’applicazione sarà complementare rispetto alle ordinarie modalità già in uso da parte del Servizio sanitario nazionale.

Il Ministero adotterà misure tecniche e organizzative idonee a garantire un livello di sicurezza adeguato ai rischi elevati per i diritti e le libertà degli interessati, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, assicurando, in particolare, che:

  • gli utenti ricevano, prima dell'attivazione dell'applicazione, informazioni chiare e trasparenti al fine di raggiungere una piena consapevolezza, in particolare, sulle finalità e sulle operazioni di trattamento, sulle tecniche di pseudonimizzazione utilizzate e sui ^ tempi di conservazione dei dati;
  • per impostazione predefinita, i dati personali raccolti dall'applicazione siano esclusivamente quelli ^ necessari ad avvisare gli utenti dell'applicazione di rientrare tra i contatti stretti di altri utenti accertati positivi al COVID- 19, nonché ad agevolare l'eventuale adozione di misure di assistenza sanitaria in favore degli stessi soggetti;
  • il trattamento effettuato sia basato sui dati di prossimità dei dispositivi, resi anonimi, oppure, ove ciò non sia possibile, pseudonimizzati. È ^ esclusa in ogni caso la geo-localizzazione dei singoli utenti;
  • siano garantite su base permanente la riservatezza, l'integrità, la disponibilità e la resilienza dei sistemi e dei servizi di trattamento nonché^ misure adeguate ad evitare il rischio di reidentificazione degli interessati cui si riferiscono i dati pseudonimizzati oggetto di trattamento;
  • i dati relativi ai contatti stretti siano conservati, anche nei dispositivi mobili degli utenti, per il periodo strettamente ^ necessario al trattamento, l^ a cui durata è stabilita dal Ministero della salute. I dati sono cancellati in modo automatico alla scadenza del termine;

Si prevede, infine, che:

  • ^ i dati raccolti non possano essere trattati per finalità diverse da quella specificate, salva la possibilità di utilizzo in forma aggregata o comunque anonima, per soli fini di sanità pubblica, profilassi, finalità statistiche o di ricerca scientifica;
  • ^ il mancato utilizzo dell'applicazione non comporti alcuna limitazione o conseguenza in ordine all'esercizio dei diritti fondamentali dei soggetti interessati;
  • la piattaforma sia ^ realizzata esclusivamente con infrastrutture localizzate sul territorio nazionale e gestite da amministrazioni o enti pubblici o società a totale partecipazione pubblica e i programmi informatici sviluppati per la realizzazione della piattaforma siano di titolarità pubblica;
  • l'utilizzo dell'applicazione e della piattaforma, nonché ogni trattamento di dati personali siano interrotti ^ alla data di cessazione dello stato di emergenza disposto con delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, e comunque non oltre il 31 dicembre 2020, ed entro la medesima data tutti i dati personali trattati siano cancellati o resi definitivamente anonimi.

30.04.2020 Valentino Spataro
Governo.it


Immuni: the show is going on e l'inutilità dei poteri alla protezione civile
Privacy: app Immuni, il Garante italiano, il Garante spagnolo e un confronto con tecniche del legal design
Immuni: l'autorizzazione del Garante
Immuni e l'ecosistema: i motivi per i quali non usero' l'app - updated
Immuni: in termini semplici ecco come funziona
App "Immuni": via libera del Garante privacy, ma con ulteriori prescrizioni
Immuni - sciabolata di commentatori del nulla
Immuni: Relazione sui profili del sistema di allerta Covid 19 approvata maggio 2020
IOS13: opzione per condividere i dati covid-19 via bluetooth
Immuni: il parere del Garante sullo schema



Segui le novità in materia di Immuni su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






La prova del sorpasso pericoloso
adv IusOnDemand




Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.103