Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Covid-19 11.04.2020    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Apple e Google per tracciare tutti: ecco cosa possono fare e cosa non devono fare.

Apple e Google collaborano a una tecnologia per il tracciamento dei contatti COVID-19
Valentino Spataro

 

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

L

Le due aziende unite per raccogliere tutti i dati dell'umanità.

Per il nostro bene.

Devo dissentire: devono seguire le regole stesse che rallentano tutti.

E comunque, per la prima volta nell'umanità, la loro dichiarazione e' banale: chiunque puo' sviluppare una app per entrambi i mondi, non solo loro.

Vogliono contribuire ? Si metta online il codice su github, ma soprattutto l'intera infrastruttura deve essere spostata e riservata a proprietari pubblici (lo Stato) e non fatta funzionare con nessun contatto alle attività da loro svolte.

In poche parole: open source, data raccolti dalle autorità nazionali su macchine nazionali. Vogliono aiutare ? Regalino il sorgente e lo realizzino per una totale decentralizzazione e assenza di risorse hardware proprietarie.

^ La dichiarazione va in direzione opposta, aumentando la posizione dominante:

Apple e Google lanceranno una soluzione completa che include interfacce di programmazione app (API) e tecnologie a livello di sistema operativo per favorire l’attivazione del tracciamento dei contatti.

Ecco una soluzione che cosi' aumenta i peso di queste aziende.

Soluzioni complete ? Soluzioni chiuse.

Segue il comunicato Apple e Google:

I governi e le autorità sanitarie di tutto il mondo stanno unendo le forze per trovare soluzioni alla pandemia di COVID-19, proteggere le persone e consentire il ritorno alla normalità. Gli sviluppatori software stanno dando il proprio contributo creando strumenti tecnologici che possano servire a combattere il virus e salvare vite umane. In linea con questo spirito di collaborazione, Apple e Google hanno annunciato che lavoreranno insieme con l’obiettivo di rendere possibile l’utilizzo della tecnologia Bluetooth per aiutare governi e autorità sanitarie a contenere i contagi, nel pieno rispetto della sicurezza e della privacy degli utenti. 
Poiché il contagio da COVID-19 può avvenire in caso di stretta prossimità con soggetti positivi, gli organi di sanità pubblica hanno stabilito che il tracciamento dei contatti (contact tracing) può rappresentare una valida misura per contenere la diffusione del virus. Molte autorità sanitarie, università e ONG in tutto il mondo hanno compiuto passi importanti nello sviluppo di tecnologie di contact tracing a uso volontario. A sostegno dei loro sforzi, Apple e Google lanceranno una soluzione completa che include interfacce di programmazione app (API) e tecnologie a livello di sistema operativo per favorire l’attivazione del tracciamento dei contatti. Vista l’urgenza, il piano è di implementare questa soluzione in due fasi, garantendo sempre la massima protezione della privacy dell’utente.
Nella prima fase, in maggio, le due aziende rilasceranno API per consentire l’interoperabilità fra i dispositivi Android e iOS delle app sviluppate dalle autorità sanitarie. Queste app ufficiali potranno essere scaricate dagli utenti attraverso i rispettivi app store.
Nella seconda fase, nei prossimi mesi, Apple e Google lavoreranno per rendere disponibile una più ampia piattaforma di contact tracing basata su Bluetooth, integrando questa funzionalità nei sistemi operativi. Si tratta di una soluzione più solida rispetto ad un’API e consentirebbe a un maggior numero di persone di partecipare, sempre su base volontaria; permetterebbe inoltre l’interazione con un più ampio ecosistema di app e autorità sanitarie governative. Privacy, trasparenza e consenso sono fattori fondamentali in questa iniziativa, e intendiamo sviluppare questa funzionalità consultandoci con le parti interessate. Pubblicheremo informazioni sul nostro lavoro in modo che tutti possano analizzarle apertamente.
Tutti noi, in Apple e Google, crediamo che mai come adesso sia importante unire le forze per risolvere uno dei problemi mondiali più urgenti. Lavorando in stretta collaborazione con  sviluppatori, governi e operatori della sanità pubblica, contiamo di poter sfruttare la potenza della tecnologia per aiutare i Paesi di tutto il mondo a rallentare la diffusione del virus COVID-19 e accelerare il ritorno alla normalità. 
Nell’ambito di questa partnership, Google e Apple pubblicheranno le bozze della documentazione tecnica, tra cui specifiche per il Bluetooth e la crittografia e documentazione sul framework.

11.04.2020 Valentino Spataro
apple


La caccia all'untore parte da una mancanza di strategia per trattare i focolai
Immuni: Relazione sui profili del sistema di allerta Covid 19 approvata maggio 2020
Untori digitali
Termoscanner e riconoscimento facciale all'entrata di uffici pubblici e tribunali
IOS13: opzione per condividere i dati covid-19 via bluetooth
Immuni: il parere del Garante sullo schema
Immuni: decreto legge per la app di prevenzione.
Immuni o Bill Gates ? La paura si affronta, anche con le parole
AIR BNB favorisce gli annullamenti, ma gli host non ci stanno.
L'App di Bending Spoons contro il Covid-19 e per la raccolta delle cartelle sanitarie



Segui le novità in materia di Covid-19 su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






Le basi operative del GDPR
Valutazione: 4.55 su 5
adv IusOnDemand




Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.013