Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             


sponsor

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Dal 2016 i testi sono riservati agli abbonati, ma puoi seguire gratis la nostra newsletter

STAND B6 - Fatturami.it - Fiera Milano City, 17 - 19 maggio 2018, Technology HUB

Privacy 09.06.2018    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

In italiano il comunicato del Garante tedesco sul caso amministratori pagine Facebook

Tradotto da Google.
Il comunicato dimentica persino di citare l'esenzione domestica.

 

Indice

  • Ora sorge la domanda: cosa fare?
  • I requisiti della Corte di giustizia eur
  • Dati
  • Urgente necessità di agire
  • Sia per i visitatori non registrati
  • Informazione
  • Raccogliendo dati personali
  • Un accordo deve specificare
  • Accordo tra gli operatori di Facebook e
  • Responsabilità in materia di prot
  • Burro sul pesce
2

2: Comunicati stampa

Necessità di azione per gli operatori di fan page di Facebook, necessità di azione per Facebook

La sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea (CGCE) del 05.06.2018 ha chiarito: Gli operatori di Facebook Fanpage sono corresponsabili insieme a Facebook per la protezione dei dati. Ora sorge la domanda: cosa fare?

Marit Hansen, commissario per la protezione dei dati Schleswig-Holstein, chiarisce: "La sentenza si riferisce inizialmente a un caso nel 2011 e deve quindi tener conto della situazione giuridica europea allora esistente. Questo chiarimento della domanda fondamentale non è affatto respinto in quanto arretrato . Al contrario, i requisiti della Corte di giustizia europea si applicano anche al presente , che è modellato dal quadro giuridico del regolamento generale sulla protezione dei dati. "

Il 22 marzo 2018, il capo di Facebook Mark Zuckerberg ha dichiarato ai deputati al Parlamento europeo che Facebook soddisferà i requisiti del regolamento generale sulla protezione dei dati . Tuttavia, è stato recentemente reso noto che nel periodo dal 18 al 27 maggio 2018 a causa di un errore, tutti i nuovi contenuti forniti dagli utenti sono stati impostati su "pubblico". Ciò significa: ancora una volta, i dati dei membri di Facebook erano visibili a terzi , anche se gli utenti volevano limitare il loro accesso ai loro amici più stretti.Dopo che l'errore è stato trovato, ci sono voluti diversi giorni per risolvere il problema. Ci sono voluti ancora più tempo fino a quando i membri di Facebook interessati non sono stati informati di questa violazione dei dati .

Alla luce della sentenza della Corte di giustizia, la Conferenza delle autorità di protezione dei dati federali e statali indipendenti ha emesso una risoluzione che descrive l' urgente necessità di agire :

  • Chiunque visiti una pagina fan deve essere informato in modo trasparente e comprensibile su quali dati vengono elaborati per quali scopi da Facebook e dagli operatori di fan page. Questo vale sia per le persone che sono registrate su Facebook sia per i visitatori non registrati sulla rete.
  • Gli operatori dei siti di fan dovrebbero assicurarsi che Facebook fornisca loro le informazioni necessarie per soddisfare i requisiti diinformazione .
  • Dal momento che Facebook traccia i visitatori di una fan page raccogliendo dati personali , sia attraverso l'uso di cookie o tecniche simili o memorizzando l'indirizzo IP, un consenso degli utenti è generalmente richiesto, che soddisfa i requisiti del regolamento generale sulla protezione dei dati.
  • Per le aree di responsabilità condivisa degli operatori di Facebook e Fanpage, un accordo deve specificare chi di loro soddisfa l'obbligo del regolamento generale sulla protezione dei dati. Questo accordo deve essere reso disponibile alle parti nei punti essenziali affinché possano esercitare i loro diritti.

L' accordo tra gli operatori di Facebook e Facebook Fanpage è richiesto dall'articolo 26 del Regolamento generale sulla protezione dei dati per chiarire chi deve adempiere a quali obblighi.

Hansen sottolinea che Facebook apparentemente non ha ancora risposto alla sentenza della Corte di giustizia e gli operatori di fanpage non hanno ancora concluso l'accordo legalmente vincolante ai sensi dell'articolo 26 del Regolamento generale sulla protezione dei dati - una chiara violazione di tutte le parti coinvolte responsabilità condivisa, cioè per gli operatori di fan page e Facebook. Lo stesso vale per ottenere un adeguato consenso informato per l'elaborazione dei dati quando si utilizzano meccanismi di tracciamento per gli utenti.D'altra parte, alcuni operatori di Fanpage si rivolgono al Commissario statale per la protezione della privacy Schleswig-Holstein perché fanno ogni sforzo per contattare Facebook al fine di essere in grado di adempiere alle proprie responsabilità in materia di protezione dei dati .

Hansen chiarisce: "Non fare nulla non è un'opzione! Non si tratta di ogni singolo operatore Fanpage che negozia le proprie condizioni direttamente con Facebook. Gli operatori di Fanpage, tuttavia, hanno la propria responsabilità di mantenere solo i siti Web conformi alla privacy. D'altra parte, Facebook sostiene che l'offerta è conforme alla privacy. Quindi dovrebbe essere facile, che le misure necessarie siano prese immediatamente, in modo che sia gli operatori di Facebook che quelli della fan di Facebook si assumano le loro responsabilità.Facebook deve finalmente fare il burro sul pesce . "

Ulteriori informazioni sul caso e il verdetto si possono trovare qui:

Se avete domande, si prega di contattare:

Centro nazionale indipendente per la privacy Schleswig-Holstein 
Holstenstrasse 98, 24103 Kiel

Tel: 0431 988-1200, Fax: -1223

E-mail: mail@datenschutzzentrum.de

Fonte: datenschutzzentrum


Ricevi gli aggiornamenti su In italiano il comunicato del Garante tedesco sul caso amministratori pagine Facebook, Privacy e gli altri post del sito:

Newsletter: (gratis Info privacy)

Datenschutzzentrum : datenschutzzentrum
09.06.2018 Spataro



dallo store:
visita lo store

altro su Privacy:


VIDEO: "Tu non sai cos' il rispetto se non senti il dolore." - Alexia


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in