Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Podcast  Dizionario News alert    
             

  


Dizionario 01.03.2016    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Condizioni generali: cosa significa - dizionario

Sono dichiarazioni unilaterali vincolanti
Spataro

 

T

Tutto quello che si scrive sul web, e come lo si scrive, ha valore davanti alla legge e al giudice.

^ Le condizioni generali sono dichiarazioni unilaterali (di chi vende, del proprietario di un sito, di una qualsiasi attivita') che indica come lavora.

Naturalmente non tutte le condizioni sono valide. Quelle che sbilanciano la parità tra i contraenti, senza giustificazioni, possoo essere dichiarate vessatorie e disapplicate.

Online poi le condizioni, per essere applicabili, devono essere inviate via email all'ordine e visibili almeno all'ordine. Non un link, proprio vanno inviate integralmente.

^ Nei contratti internazionali, tra operatori commerciali, l'ultimo che invia le proprie condizioni generali le rende applicabili, se approvate dall'altro. Può esserci quindi un rimpallo di condizioni generali per farle approvare da chi non conosce la regola.

Da questo emerge che^ nell'ecommerce le comunicazioni devono essere archiviate e disponibili in caso di contestazione. Anche i testi online di quanto si offre andrebbero archiviati per poter provare prodotto e prezzo, anche in caso di contestazione fiscale. Se cambiate prezzo, scrivetelo da qualche parte.

Si tratta di dichiarazioni unilaterali accettate dall'altro. Come tali, fino all'accordo, sono vincolanti se l'altro dichiara di accettarle. In ogni caso possono essere cambiate, senza preavviso, con le stesse modalità con le quali sono state pubblicate, ma non per i contratti in essere.

Prassi sempre più sollecitate dai Garanti (l'antitrust tra tutti) suggeriscono di tenere traccia online di tutte le versioni, che andranno datate e numerate.

Le condizioni generali sono veri e propri contratti quadro, cioè testi che si possono applicare a tutte le relazioni di un certo tipo.

Per intenderci: nelle condizioni generali si scrive chi, come, quando, dove. Il cosa e a che prezzo va ben descritto nel catalogo o nell'offerta che si invia al cliente.

"Ti realizzo un sito a 100 euro" può essere un ottimo contratto se le condizioni generali indicano esattamente cosa si intende per sito.

01.03.2016 Spataro



Boomer
Pagine spotted
Flooding
Schwa
AirTag
Giustizia predittiva
Chatcontrol
Giudizio Maggioritario
Accessibilità
Wrapper



Segui le novità in materia di Dizionario su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.026