Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Modello di atto di citazione - usura da mutuo bancario

Avv. Alberto Foggia - curatore dell'osservatorio di proc. civ.

adv iusondemand
Dizionario 09.03.2016    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

SPID: cosa significa - dizionario

Insieme alla CIE, carta d'identita' elettronica (prima versione 2016-02-10 ). Il testo viene aggiornato spesso, sulla base di confronti online per approfondire.

 

Download Pdf

Indice

  • Secondo altri i dati raccolti sono tropp
  • Consente al software di identificare gli
I

Impossibile non avere un servizio centralizzato di gestione dell'identita' digitale ?

Secondo molti e' corretto. Per garantire la concorrenza tra vari operatori. (v. la legge)

Secondo altri i dati raccolti sono troppi e non pertinenti.

Dalla carta d'identita' cartacea le aspettative erano del tutto inferiori.

Con la SPID si parla di monitoraggio, dati che non servono, troppi dati inseriti dentro, troppi servizi.

A voi decidere. La complessita' di gestione e accesso viene vista ancora una volta come un fattore limitante della sua diffusione.

Sta di fatto che un sistema centralizzato di gestione dell'identita' personale per entrare nei siti (e nei rapporti con) le pubbliche amministrazioni e gli enti privati o commerciali e' come avere una carta d'identificazione da usare nel mondo digitale, ogni volta che il riconoscimento serve. Tramite API di Stato.

Consente al software di identificare gli utenti online. Attualmente la carta d'identita' non lo consente.

Fino ad oggi questo era di fatto delegato alle banche e agli operatori di carte di credito.

Con lo SPID si puo' pensare che una tale attivita' venga delegata a imprese private e non svolta direttamente dallo Stato, cosi' come avviene per la carta d'identita', tessera sanitaria, patente e cosi' via ?

AGGIORNAMENTO 22.3.2016

Un medico prova a richiedere una spid e riesce solo con Poste italiane, ma deve accettare varie condizioni contrattuali.

Incuriosito vado a vedere le condizioni legali di un contratto che fornisce una carta d'identita' per la navigazione online, ricordiamolo.

La chicca:

8. LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ DI POSTE ITALIANE

8.1. Poste Italiane non è responsabile per la mancata o non corretta esecuzione  degli  obblighi  su  di  lei  incombenti  in  caso  di  impossibilità,  anche   parziale, di erogare il Servizio oppure al verificarsi di qualsivoglia causa di  forza maggiore, ivi incluse calamità naturali, eventi bellici, furti, interventi  dell’autorità, caso fortuito e in tutti gli altri casi in cui il mancato o non corretto adempimento sia comunque dovuto a cause a lei non direttamente  imputabili.

8.2.  Fatti salvi i casi di proprio dolo o colpa grave, Poste Italiane non assume alcuna responsabilità per l’uso improprio delle Credenziali e in generale  dell’Identità Digitale. Il Titolare in particolare prende atto e accetta che Poste Italiane non risponderà di qualsivoglia uso abusivo, lesivo o comunque  improprio della Identità Digitale.

8.3.  Poste Italiane non assume altresì alcuna responsabilità conseguente  alla  non  veridicità  o  correttezza  di  tutti  i  dati  comunicati  sia  in  occasione   delle richieste di rilascio dell’Identità Digitale sia successivamente, nonché  per la mancata comunicazione di ogni variazione che dovesse nel tempo  intervenire.


8.4.  Poste Italiane non assume alcuna responsabilità circa il corretto funzionamento e la sicurezza dei dispositivi, hardware e software, utilizzati dal  Titolare, sul regolare funzionamento di linee elettriche, telefoniche nazio - nali e/o internazionali o altri fattori esterni alla propria organizzazione che  possano limitare la fruizione del Servizio. Poste Italiane non può pertanto  garantire la sicurezza o la riservatezza delle comunicazioni elettroniche e  non potrà essere considerata responsabile nei confronti del Titolare per  qualsiasi perdita o danno che il Titolare potrà subire quale conseguenza  della trasmissione di tali comunicazioni nell’ambito del Servizio.

8.5.  Il Titolare prende atto e accetta che Poste Italiane non è responsabile  del funzionamento del Servizio al di fuori di quanto imposto dalla legge al  gestore dell’identità digitale ed in particolare che Poste Italiane è estranea  al rapporto tra il Titolare medesimo ed il Fornitore di servizi, essendo detto rapporto  disciplinato  esclusivamente  dalle  relative  condizioni  contrattuali   adottate in assoluta autonomia dal Fornitore di servizi medesimo. Pertanto,  Poste Italiane resta estranea ad ogni eventuale connessa controversia che  possa insorgere tra gli stessi. Altresì Poste Italiane non garantisce in alcun  modo il Titolare dal rischio di eventuali truffe o da altre eventuali evenienze  negative legate al rapporto con il Fornitore.

8.6.   Il  Titolare,  pertanto,  prende  atto  e  accetta  che  Poste  Italiane  (come   anche i soggetti a essa collegati o da essa controllati, i suoi rappresentanti, collaboratori nonché qualsivoglia suo partner), nei limiti consentiti dalla  legge, non sarà considerata responsabile di qualsivoglia danno, diretto o  indiretto,  che  non  sia  conseguenza  diretta  ed  immediata  della  violazione   degli obblighi ad essa imposti in qualità di gestore dell’identità digitale.

8.7.  Tutte le limitazioni di responsabilità previste dal Contratto operano nei  limiti massimi consentiti dalle leggi tempo per tempo vigenti e in particolare  dalla Normativa SPID

09.03.2016 Spataro
Fonte: agid

Download Pdf



Segui le novità in materia di Dizionario su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)

Aggiornamenti

SPID



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Dizionario:


"I clienti, non i concorrenti, decidono chi vince la guerra" - Philip Kotler


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in