Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Sinistro Fantasma: come difendersi

9,90 €       download immediato

adv iusondemand
Antitrust 24.12.2014    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Antitrust: multata Samsung per l'uso della RAM

Una decisione difficile

 

Indice

  • Rom
  • Nel caso in oggetto la memoria disponib
  • si dice:
  • impedire la condivisione su scheda di a
  • Ecco l'antitrust
N

Nonostante il comunicato parli di Rom, vogliamo parlare di Ram.

Samsung dichiarava: telefono ... con 4gb di ram, espandibili fino a 32gb con scheda sd.

Alcuni clienti pero' hanno notato che le app non si possono memorizzare sulla scheda sd, e che i 4gb di ram iniziale sono occupati in gran parte del sistema operativo, quindi inutilizzabile per l'utente finale.

L'informatica conosce il fenomeno della memoria grafica condivisa con quella principale. Si e' sempre evidenziata per indicare che la memoria restante per il pc sarebbe stata inferiore.

La distinzione tra rom, ram e ram persistente, ormai residuo del passato, ha portato all'uso di una unica ram persistente per tutte le operazioni. Si veda l'apposita voce del nostro dizionario di internet: Rom

Sul punto l'antitrust: "18. Il solo riferimento ad una differenza tra la memoria indicata e quella effettivamente disponibile viene genericamente indicato nei manuali d’uso dei prodotti attraverso la seguente espressione: “la capacità realmente disponibile della memoria interna è inferiore alla capacità specificata perché il sistema operativo e le applicazioni predefinite occupano parte della memoria. La capacità disponibile potrebbe variare se effettuate l’aggiornamento del dispositivo”

Nel caso in oggetto la memoria disponibile restante era di soli 0.9gb. Le applicazioni ulteriori non si sarebbero potute installare sulla ram aggiuntiva.

In tale ottica la mancata indicazione della memoria realmente disponibile da parte degli utenti e' certamente interessante come tema. La sanzione, da valutarsi.

Al link la decisione, interessante. La decisione pone domande piu' che risposte.

In particolare: dispositivi di costo basso, inferiore, non possono avere le stesse caratteristiche di quelli di fascia alta; in ogni caso la decisione evidenzia che si dovrebbero evidenziare i limiti. In altra parte della decisione si dice che le app invece potrebbero risiedere sull'espansione, secondo una brochure di Samsung. Ergo una difficolta' informativa esiste ed e' stata trascurata.

In poche parole, forse i principi affermati possono essere migliorati, ma una cattiva informazione sul dispositivo c'era, anche se forse e' stato valutato come prevalente l'affidamento di chi, senza conoscere come funziona una smartphone, si fida di 4gb e della dichiaraazione di espandibilita'. Il punto e' quindi se sulla memoria aggiuntiva si possano installare o meno applicazioni. I vecchi android avevano questo limite. Sui nuovi vi sapro' dire a breve.

In effetti in rete si trova che fino alla 2.2 di android non e' possibile, con la 2.2 con un trick non facile:

"Android apps install to the internal storage by default, but you can also set the SD card as your default install location. This trick allows you to move almost any app to the SD card – no root access required.

This tweak requires Android 2.2 or later. To change the default install location, you’ll need to use the ADB, or Android Debug Bridge, utility included with Google’s Android SDK."

Era quindi un limite di android. Apple su ios non permette di aggiungere ram, e quella iniziale e' gia' limitata dal sistema operativo.

Altrove si dice:

"Google have totally changed the way SD Cards are handled so I'm not entirely sure it's possible any more.

I know on my Sony Z1, even on 4.2.2, I couldn't install or move apps to the SD Card & the option still isn't there after updated to 4.4.2."

E' quindi un problema allo stato dell'arte dell'informatica che dipende da android.

Non escludo che si sia limitato l'uso della sd esterna per impedire la condivisione su scheda di applicazioni e configurazioni di terzi. Cosi' facendo i singoli, condividendo le schede, potrebbero apparire anonimi o "altri". Una analisi piu' approfondita dei motivi per cui Android limita questo comportamento che non si conosce come limite sui desktop, e' opportuno.

 

Ecco l'antitrust

"38. In particolare, rileva l’assenza dell’informazione sulla capacità effettivamente disponibile per il consumatore, informazione essenziale per effettuare una scelta di acquisto consapevole circa le caratteristiche del prodotto. Infatti , nel caso di alcuni modelli del professionista , la scarsa quantità di memoria che rimane a disposizione dell’acquirente dopo il primo avvio compromette l’utilizzazione di una serie di funzionalità, circostanza non immaginabile a fronte della dichiarazione di una certa quantità di memoria nominale senza alcuna specificazione inerente la circostanza che quella effettivamente disponibile può essere più che dimezzata.


39. A conferma della consap evolezza, da parte dell’impresa , della rilevanza della capacità di memoria per il consumatore , si rileva che per lo smartphone X Cover 2 , un modello di fascia c.d. non alta all’interno della gamma Samsung,per il quale lo spazio di memoria effettivamente disponibile al primo avvio è inferiore a un gigabyte a fronte dei 4 gigabyte dichiarati, l’impresa ha inteso enfatizzare le possibilità offerte dal la memoria : “i 4 GB di memoria, espandibile fino a 32 GB con moduli micro SD, possono ospitare applicazioni, musica, foto, video e documenti in quantità”"

 

24.12.2014 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Antitrust su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Antitrust:


"Conquista te stesso, non il mondo." - Descartes


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in