Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Sinistro Fantasma: come difendersi

9,90 €       download immediato

adv iusondemand
Costituzione 02.10.2014    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Sui lavori della Commissione parlamentare sui diritti e doveri relativi a internet (UPD)

Hanno pochissimo tempo a disposizione. Bastera' ?

Download or Play, List or RSS:

 

"

"Non è questo che ci serve, questo è uno sfondo che noi dobbiamo dare per acquisito e secondo me già la discussione che è stata fatta stamattina ci ha proiettato oltre questa ipotesi o anche questo rischio, perché ciò che noi dobbiamo individuare è il proprium della rete. Su questa cosa sono state dette già molte cose e io non ci torno se non per dire alcune cose, perché ci sono alcuni punti fondativi."

Con queste parole Rodota' ha messo la pietra miliare sui lavori della commissione.

Il metodo, senza il quale tutto sarebbe inutile.

E' lo stesso metodo che, molto umilmente, avevo e ho piu' volte raccomandato a tutti: i diritti gia' esistono, non vanno riscritti, si individuino solamente gli aspetti realmente nuovi.

Anche io ho criticato la possibilita' che il Marco Civil fosse la base per noi europei. In effetti, spiega Rodota', nel sud america non c'erano precedenti e andava riaffermato tutto. Qui da noi invece ci sono gia' molte norme (e sentenze aggiungo io).

Anche questo ottimo.

E un principio rivoluzionario, che si fonda su una corrente di pensiero che studia internet come qualcosa in piu'. I diritti umani toccati non sono uguali a seconda degli operatori.

"la sentenza della Corte di giustizia del 13 maggio, la cosiddetta sentenza sul diritto all'oblio - che è un po' un punto finale di un ragionamento molto più complicato e ricco dal punto di vista dei principi e ce ne siamo occupati in quel seminario - ha messo in discussione questa idea del multistakeholderismo paritario, io lo chiamerei così, sottolineando che quando sono in questione i diritti fondamentali la logica del profitto deve cedere, anche se non su tutto, e questo è il passaggio essenziale della sentenza, insieme alla extraterritorialità in qualche modo della regola. Credo che già ci fosse in quei giorni questa sentenza della Corte suprema del British Columbia in Canada che ha imposto a google, nel caso di una richiesta di cancellazione, di provvedere non soltanto per il Canada bensì in tutto il mondo. Vedete che sia il multilivello che il stakeholderismo sono in qualche modo rimessi in discussione dalla forza delle regole."

Un tema che io ho chiamato tante volte "posizione dominante" nel mercato, e che qui viene visto come un mercato con giurisdizione internazionale, creando le basi per una costituzione internazionale. Una corte internazionale per internet, oserei dire io.

Grazie a Rodota' e agli altri che stanno partecipando

Gli atti sono qui:

 

02.10.2014 Spataro
Fonte: Camera




Segui le novità in materia di Costituzione su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Costituzione:


"Alla fine diventerai quello che tutti pensano tu sia" - Caio Giulio Cesare


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in