Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Gli adempimenti privacy per la tua attività
adv iusondemand
Dizionario 27.06.2013    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Native advertising: cosa significa - dizionario

Oltre il banner, la pubblicita' nel contenuto.

 

Indice

  • Per molti motivi i banner vengono visti
  • Una nuova forma e' pero' inserire un mes
  • Tutto sommato affronta il problema dei b
D

Da Wikipedia: "Native advertising è un metodo pubblicitario contestuale che ibrida contenuti e annunci pubblicitari all'interno del contesto editoriale dove essi vengono posizionati. È per certi versi simile al Pubbliredazionale nel senso che maschera contenuti pubblicitari come articoli editoriali.[1]"

Cosa significa ?

Per molti motivi i banner vengono visti poco. Sia perche' concorrono in competizione con il testo e i link del sito che li ospitano, sia, secondo me, per il divieto di cliccare sui banner del proprio sito, che porta a non cliccare nessun banner.

E se i banner rendono poco ?

Resta il publiredazionale, un articolo che fa pubblicita'. Va messo in modo manifesto, non equivoco, per rendere trasparenti gli interessi.

Una nuova forma e' pero' inserire un messaggio pubblicitario, normalmente senza grafica propria, all'interno del testo, perche' non sia riconoscibile a colpo d'occhio (banner blindness).

Potrebbe quindi, per definizione, essere pubblicita' occulta in quanto anche graficamente deve distinguersi dal contenuto editoriale. Non e' detto, ma la finalita' che persegue e' quella di "non apparire troppo".

Meglio sarebbe lasciare l'area distinta graficamente, sia pur posizionata all'interno del contenuto, cosi' come si fa per il product placement.

Tutto sommato affronta il problema dei banner posizionati su un sito sulla base dell'interesse del cliente, e non per i temi trattati sulla pagina.

Attenzione anche agli aspetti di concorrenza sleale, proprio se i contenuti promozionali occulti contrastano con il contenuto della pagina.

Escluse queste criticita', puo' essere un modo valido per portare la pubblicita' che interessa a chi visita un sito.

27.06.2013 Spataro
Fonte: wikipedia




Segui le novità in materia di Dizionario su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Dizionario:


"Il mio cliente non ha alcuna fretta. Dio ha tutto il tempo del mondo" - Antoni Gaudý


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in