Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Censura 16.04.2012    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Sul tema dei controlli e della liberta' su internet.

Social control con trasparenza ? Follia ? Utopia ?

 

Indice

  • Nell'esplorarlo ho abbassato la guardia,
  • E mi sono chiesto: io ho l'eta' per camb
  • Perche' i controlli sono affidati a pote
  • E' una riflessione che potrebbe portare
  • Deve finire la nozione di potere oltre i
  • La storia non ha precedenti di strumenti
M

Mi accingevo a recensire un nuovo servizio, un clone di pinterest, con qualche numero in piu'.

L'ho testato e, a parte qualche banale difficolta' di interfaccia, e' veramente ottimo.

Nell'esplorarlo ho abbassato la guardia, per mettermi nei panni degli utenti.

Dopo qualche prova mi trovo un pannello di donne talmente belle da essere state oggetto di professionali ritocchi con photoshop.

Dopo qualche altro click arrivo in un'area decisamente pornografica, solo spinta e volgare.

E mi sono chiesto: io ho l'eta' per cambiare pagina senza danni, ma i piu' deboli ?

Insomma: la liberta' senza controllo e' un pericolo.

"Non chiederai mica la censura ?"

No. Io, come tanti, non ci fidiamo piu' di poche persone.

Che le istituzioni controllino e' qualcosa di non voluto nemmeno ai tempi della tripartizione del potere.

Perche' i controlli sono affidati a poteri diffusi, come quello giudiziario ? Perche' non abbiano troppo potere e non possano fare troppi danni all'intera collettivita'. Il singolo non deve dimostrare l'innocenza, chi indaga deve provare dai fatti, e non da semplici indizi, che vi e' una responsabilita'. E poi chiedere la condanna e applicarla.

Ok: questa era la soluzione possibile per millenni.

Oggi c'e' un'altra soluzione: il controllo sociale. Dal web le persone possono partecipare a questo potere diffuso e segnalare contenuti violenti, spiacevoli, offensivi, scorretti.

Alcune di queste persone saranno piu' sensibili, altre meno. Altri segnaleranno contenuti come illeciti quando invece vogliono solo danneggiare i concorrenti.

E' possibile trovare un algoritmo matematico che efficacemente riduca gli abusi dei controllori "sociali" ?

Facendoli controllare da altri come loro.

E' una riflessione che potrebbe portare molto lontano, me ne rendo conto. Oggi poi sarebbe facilissimo abusarne.

Ma temo che non potremo piu' farne a meno.

Io vorrei un parental control dove decine di persone che conoscono (e i loro amici) segnalano contenuti non idonei. E vorrei una soluzione open source e open managed.

Altrimenti i nostri figli dovranno "imparare" da soli a difendersi ? Possiamo far finta che non esistano questi siti e che ci si possa arrivare ?

Il problema e' il controllo. Piu' vuoi controllo e piu' le istituzioni attuali vogliono il potere di controllare senza essere controllate.

Deve finire la nozione di potere oltre i limiti del controllo ed il controllo senza limiti.

Si puo' controllare accettando di non avere il controllo di tutto ?

Manca ancora la cultura per parlarne. Peccato. Sarebbe stupendo costruire una squadra di open minds.

Puo' funzionare uno strumento che affida i controlli personali lasciando scegliere a ciascuno i controllori, e controllarli ? Lasciando comunque un giudice per i controlli nazionali di valori umani condivisi ?

La storia non ha precedenti di strumenti simili.

Non avevamo internet. E' una sfida che potrebbe essere raccolta, e risolta, tecnicamente, e contrattualmente, su semplici patti associativi aperti.

Prevedendo anche clausole che vietino di dare troppo potere ai controllori che acquistino maggiore autorevolezza.

Pensate di poter dire al sindaco di una citta': stai spendendo male in quella piazza, e far avviare controlli dai vicini della piazza che possano di conseguenza ridurre il potere complessivo del sindaco.

Ma piu' semplicemente avere un numero di aperto di persone che si incaricano di verificare i voti degli altri per ridurre i rischi di pornografia in modo chirurgico. E se poi esagerano poter cambiare la configurazione del software per affidarsi ad altri esperti, piu' "moderati" ma non meno efficienti ?

Fantapolitica. Affascinante.

Il futuro non e' in nuovi social network.

Il futuro e' in nuovi strumenti sociali di gestione dei rapporti tra i partecipanti ad un progetto comune.

 

16.04.2012 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Censura su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Censura:


VIDEO " ... dobbiamo essere veramente messi male se mi vergogno di stare bene" - Antonio Albanese - Come sono fortunato


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in