Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Ubuntu 15.09.2011    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Ubuntu e Xubuntu 11.x a confronto: vince il minimalismo.

E' possibile avere un computer con il meglio di tutto e il minimo di effetti speciali ?

 

Indice

  • Unity
  • Xubuntu
  • Minimalismo
  • Produttivi
  • QUINDI ?
F

Forse sono uno dei pochi ai quali e' sempre piaciuta l'interfaccia gnome, quella molto simile al mac.

Ubuntu fino alla 10.x ha usato Gnome. Poi, siccome tutto si puo' cambiare mantenendo il cuore uguale, e' passato ad Unity con la 11.x.

Io odio Unity. Voglio il mio menu' simil start e da li' cercare le cartelle e i programmi.

Per rendere un pc come un ipad non sono ancora pronto.

Nella descrizione delle soluzioni tra le diverse distribuzioni di Linux con il cuore di Ubuntu ho scoperto che si puo' avere anche meno, ed e' meglio.

 

Unity

Unity e' una scrivania bianca, con le icone sulla sinistra. E nient'altro. E' la maggiore novita' di Ubuntu 11.x.

Decisamente riduttivo dire che per fare qualsiasi cosa sono impazzito per decine di minuti. Il disorientamento e' stato totale quando ho cercato di tornare a gnome, senza riuscire.

Infatti se sceeglier l'opzione di caricare ubuntu senza dover digitare la password, non vi verra' chiesto se volete ubuntu classic (gnome).

In breve quindi si deve uscire dall'account e rientrare, scegliendo dalla improbabile barra in fondo l'opzione ubuntu classic.

Avevo provato Unity mesi fa, restando con la mia 10.10. Ma i numerosi esperimenti avevano reso la mia partizione di linux affollata, e da sei mesi ormai lavoravo con 200mb liberi. Troppo pochi, anche se non ho avuto mai rallentamenti.

E mi sono ricordato di Xubuntu.

 

 

Xubuntu

E' la versione povera di Ubuntu. Gli levi Gnome, ma usa xfce molto simile ma con molte meno funzioni.

Potrei entrare negli aspetti tecnici come ho fatto prima, ma forse e' meglio andare al sodo.

Xubuntu e' il minimo che si possa chiedere ad un computer oggi.

Fa tutto e velocissimamente, molto piu' di ubuntu 11.x, contrariamente a quanto dicono alcuni che non l'hanno provato.

Si dice che verra' abbandonato per lubuntu, un'altra distro. Io non lo credo.

Sta di fatto che xubuntu e' veramente minimale.

Poi ci penso e mi chiedo se non sia la sua caratteristica migliore.

 

 

Minimalismo

Veniamo al dunque.

Pensate di avere un vecchio windows 98 con le prestazioni e aggiornamento di windows 8 sul vostro computer.

E' cosi' spaventoso ?

Mi sono chiesto cosa mi serve. Un pc veloce, minimale, per lavorare, non sviluppare.

Allora mi serve libre office (erede di openoffice), un desktop chiaro e semplice, skype, istant messanger (pidgin per microsoft, yahoo e google talk tutto in uno), installazione di stampanti, dropbox, audacity e l'accesso ai miei dati.

I miei dati sono su una cartella windows, leggibile, condivisa e modificabile da linux.

E scopro che non mi distraggo piu'.

Installo quindi anche alcune cose delle quali non posso fare a meno (il volume da tastiera, scorciatoia con comando amixer set Master 5- o amixer set Master 5+ , vale oro questa informazione).

Mi trovo un po' in difficolta' con la configurazione del microfono usb, indispensabile per la mia passione di podcaster, dovro' lavorarci ancora.

Ma soprattutto mi trovo un ambiente talmente minimale da non essere adatto a chi non sa nulla di computer (mentre dovrebbe essere il contrario) e difficilmente personalizzabile.

Ma soprattutto senza fronzoli.

 

 

Produttivi

Diciamolo chiaramente: un pc cosi' lo posso usare solo per lavoro, senza cercare mille notizie.

Con il vantaggio di avere una scheggia all'avvio, al caricamento di decine di migliaia di email, e durante la navigazione.

Skype e pidgin mi rendono disponibile facilmente, mentre prima li tenevo da parte per non essere tempestato. Ora sono piu' discreti. E' ovviamente una mia impressione, ma mi permette di lavorare di piu' pensando alle persone che agli strumenti.

E' come se qualcuno mi avesse dato un mezzo per fare le cose e mi avesse detto: ora dimenticati di farne troppe, e fai quello che ti serve.

Per inciso ho installato tutto su una partizione di 8 gb. (ricordate di indicare nelle partizioni quella di root e il giusto disco di boot ove inserire il boot loader. Se sbagliate potete cmq riparare anche se per dieci minuti il vostro pc sara' inutilizzabile...)

 

QUINDI ?

La musica si sente. Skype e gli instant messanger pure.

Si puo' scrivere, gestire l'audio, navigare e leggere la posta.

In meno di 30 secondi si ha un computer talmente veloce che vi chiederete se avete gia' dato il comando.

Io ho persino riavviato, abbassato gli occhi su un appunto, e quando li ho alzati ho trovato tutto al punto di partenza: si era gia' riavviato in meno di 30 secondi.

Qualcosa che windows si sogna.

Non e' adatto a chi ci prova. Ci sono anche limiti della lingua (non tutti i pacchetti si installano subito) e il problema di personalizzare tutto e' forte.

Pero' c'e' tutto quello che mi serve.

In un istante.

E' inebriante. Mi fa mancare la voglia di migliorare qualcosa del sistema operativo ed usarlo e basta.

Sono sensazioni, sia chiaro. Ma la velocita' e' un valore talmente alto che non credo di poterne fare a meno. Rinuncero', volentieri, ai mille fronzoli.

Per il resto funziona. Tutto. Bene. Senza fuochi d'artificio. Ma e' talmente veloce ...

Consiglio di provarlo live da una chiavetta usb, anche se l'avvio sara' piu' lento.

A chi non l'ha ancora fatto il consiglio di aggiungere un hard disk al proprio pc e installarlo li'.

Avra' tanti limiti ? Sicuramente la mancanza di itunes.

Ma se voglio un computer che sia piu' veloce del mio pensiero non ho alternative.

Sono tornato ad Ubuntu 11 per avere qualche maggiore facilita' di personalizzazione, ma dopo aver visto quanto era piu' lento di Xubuntu o ricancellato tutto e reinstallato xubuntu.

Vedete voi. A me non era mai capitato qualcosa di simile.

Tutti i software sono aggiornati (libreoffice, thunderbird, firefox, chrome, skype). Compatibile con word, excel, powerpoint, mp3, flash e video.

Ripeto: e' come avere un computer spartano di anni fa con gli applicativi piu' recenti.

Il risultato e' prestazioni da ululo. Non si crede se non lo si usa.

Sconsigliato per i principianti.

Consigliato a chi usa internet per tenere i contatti e consultare contenuti.

 

15.09.2011 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Ubuntu su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Ubuntu:


"La liberta' non appartiene a nessuno: siamo noi che apparteniamo a lei" - Babakar Mbaye Ndaak


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in