Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Copyright 09.09.2011    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Responsabilita' delle piattaforme video per i contenuti degli utenti: il Tribunale di Roma ne ha anche per l'Agcom

Incredibile, oltre ogni previsione.

 

Indice

  • E' infondato perche' lo dice l'Agcom ste
  • Le motivazioni sulla assoluta genericita
  • la stessa ricorrente avrebbe dovuto for
L

Lessig nel 2004 diceva che gli avvocati avrebbero potuto limitare il successo di internet.

Oggi il caso e' incredibilmente positivo: Nel caso del film pachistano o afgano, non voglio ricordare, per il quale si e' chiesta l'inibizione urbi et orbi di upload del video contro le piattaforme (e non gli utenti).

Si dira' che le richieste vengono destituite di ogni fondamento, come timidamente dicevo anche io insieme a tanti altri.

Ma il come viene sostenuta la tesi e' importante. 

Rivoluzionario.

E' infondato perche' lo dice l'Agcom stessa.

E come lo dice ?

"la limitazione di responsabilità introdotta a beneficio degli ISP è principalmente volta ad evitare l'introduzione di una nuova ipotesi di responsabilità oggettiva non legislativamente tipizzata o quantomeno l'ipotesi di una compartecipazione dei providers ai contenuti illeciti veicolati da terzi utilizzando il servizio di connettività da essi fornito (l'affermazione si rinviene nella relazione sui risultati dell'indagine conoscitiva disposta dall'Autorità Garante delle Comunicazioni su "Il diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica", pubblicato sul sito www.agcom.it il 12/2/2010; v. in particolare pag. 18): "

Che oggi l'Agcom cambi idea e' politicamente scorretto.

Al magistrato picconatore il mio personale e piu' sentito abbraccio.

Felice di avervi detto quello che non andava fatto.

Le motivazioni sulla assoluta genericita' della diffida sono da incorniciare.

Io chiederei ad un penalista se esistono estremi di reato per condotte simili, ma non essendo penalista mi limito a fotografare il problema.

"la necessità di verificare in questa sede la sussistenza e l'entità delle "violazioni commesse", nel senso proprio del termine utilizzato dalle disposizioni di cui agli artt. 14, 15 e 16 del d.lgs. 70/2003 impone alla ricorrente di fornire indicazioni circa i contenuti web dei quali richiede in via cautelare e urgente la rimozione; "

Altro commento su Altalex a firma Michele Iaselli che pubblica la sentenza.

Avevamo visto giusto. Leggete anche questo:

"che pertanto per ciascun contenuto immesso in rete, del quale la ricorrente affermi la provenienza da soggetto non autorizzato, la stessa ricorrente avrebbe dovuto fornire l’indicazione dell’indirizzo internet (URL) in cui è disponibile il filmato contestato; viceversa la ... Films s.r.l. si è limitata ad una generica denuncia della possibilità di rintracciare online soggetti che commettono violazioni, senza fornire alcuna indicazione dei siti web e dei link attraverso i quali viene commessa la violazione, né ha specificato le concrete modalità attraverso le quali sarebbero commesse le violazioni delle quali chiede l'inibitoria;"

09.09.2011 Spataro
Fonte: Spataro




Segui le novità in materia di Copyright su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Copyright:


"La vita un viaggio da fare a piedi" - B.Chatwin


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in