Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Gli adempimenti privacy per la tua attività
adv iusondemand
Sequestro 01.03.2011    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Sequestro di pagine su internet: cosa bisogna sapere

Post scritto per gli avvocati e per i gestori di siti. Nell'immagine: un esempio di sito sequestrato

Download or Play, List or RSS:

 

Indice

  • Mi rivolgo quindi ai gestori dei siti.
  • Se il provvedimento e' fondato su:
  • Per gli avvocati invece segnalo come app
I

In Italia si puo' sequestrare un sito o una pagina per vari motivi. Non essendo penalisti non mi addentro per non dire sciocchezze, ma in fondo al testo troverete l'elenco di link sul punto sequestro preventivo e probatorio e altri aspetti.

Mi rivolgo quindi ai gestori dei siti.

C'e' da registrare che una volta si spegnava l'intero sito. Ora sembra essere passata l'informazione che si puo' spegnere la singola pagina, in tanti modi.

Il caso sottoposto alla Cassazione e' di chi si oppone al sequestro "coinvolgendo" la normativa sulla stampa.

La Cassazione sorvola velocemente sugli istituti e le norme anche internazionali che regolano i diritti umani, ma si esprime chiaramente sul punto centrale: se il provvedimento e' fondato su:

"da effettiva necessità e da adeguate ragioni, il che si traduce, in concreto, in una valutazione della possibile riconducibilità del fatto all'area del penalmente rilevante e delle esigenze impeditive tanto serie quanto è vasta l'area della tolleranza costituzionalmente imposta per la libertà di parola.", allora il sequestro e' legittimo.

Per quanto riguarda il gestore di sito internet quindi il consiglio e', come sempre, rimuovere tutto alla minima contestazione, e pretendere dai lettori tramite apposito disclaimer (clausola) nelle condizioni d'uso che venga contestata una pagina, indicandola, per la rimozione.

Insomma, dati i tempi, i furbetti che volessero avviare una denuncia senza contestare prima la pagina e chiederne la rimozione, dovrebbero poi giustificare il loro comportamento inutilmente eccessivo, visto che il gestore si mette a disposizione.

Poi il gestore deve far seguito alle richieste, senza entrarvi nel merito. Se ha diritto di parola potra' esercitarlo con piu' calma e in altro post, in altro contesto.

Sotto il profilo pratico se una contestazione arriva e' perche' di solito ci sono dei problemi reali. Non sempre, ma in ogni caso e' utile gestire il sito per fare cose utili, non per sollecitare contrasti.

Anche se e' ovvio: piu' diventi letto e piu' troverai nemici (v. troll in dizionario).

Caso a parte e' Wikipedia: ma visto che dopo youtube e google si vorrebbe minare alla base anche wikipedia, non diro' cosa ne penso.

Per gli avvocati invece segnalo come approfondire il tema, spinoso e ampio:

 

01.03.2011 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Sequestro su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)

Aggiornamenti

Sequestro di pagine su internet: cosa bisogna sapere
Sequestro preventivo di articolo su sito internet: Cassazione sez. V penale n. 7155 del 2011



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Sequestro:


"De’ 5 sensi, vedere, udir, odorato sono di poca proibizione, tatto e gusto no." - Leonardo da Vinci


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in