Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Social network 19.01.2011    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Quora: ancora domande e risposte in salsa 2.0. E gli avvocati ?

Quora spopola, perche' ?

 

Indice

  • QUORA E GLI AVVOCATI
M

Mai come di questi tempi mi si e' chiesto di parlare di un nuovo servizio: Quora.

Naturalmente lo sto seguendo da vicino, ma ancora mi sembra presto per trarre conclusioni.

Vediamo un po' cosa si puo' dire al momento, ed in fondo quanto sia conveniente per gli avvocati

 

COS'E'

Quora e' uno strumento che permette agli iscritti di fare domande e avere risposte da altri iscritti. Risposte votabili e moderabili.

Fin qui nulla di nuovo rispetto a Google, Yahoo o Wikihow; e cosi' tanti altri servizi.

Di nuovo c'e' l'accesso limitato: per ora si entra su invito, e questo garantisce una qualita' alta di pubblico, almeno iniziale.

 

COSA FA

Risponde alle nostre domande. Crea luoghi dove rispondere senza dover far parte di una comunita' specifica

 

COME LO FA

Graficamente e' light, 2.0, veloce, immediato, chiaro. Dritto al punto senza tanti giri di parole. Le domande brevi, le risposte lunghe quanto necessario.

 

LINGUA

Alcuni ironizzano sull'uso dell'inglese da parte di italiani: in realta' sul web i piu' attenti avranno notato che per pensare e realizzare cose nuove gli italiani si vergognano giustamente delle istituzioni e del sistema paese inesistente, e vogliono dimostrare la propria capacita' da italiani che ragionano all'inglese, se mi permettete l'italiano infelice per spiegare l'idea.

 

AVRA' SUCCESSO ?

Non e' domanda che mi interessa. Al momento dipende solo dagli investimenti pubblicitari, coinvolgendo i blogger in anteprime grazie al metodo delle iscrizioni su invito.

Personalmente avere una risposta da chiunque non mi interessa se non come spunto. Avere una risposta da qualcuno che so o posso sapere chi sia, mi interessa. Che possa avere una risposta professionale tramite questi strumenti mi sa per utilita' limitata, mordi e fuggi. Non stabilisce un nuovo rapporto di lavoro se non tra persone che condividono il mezzo.

Se il mezzo sara' diffuso, allora converra' far sapere come si possono risolvere i problemi. Ma la soluzione a tutti, gratis, mi sembra banale.

Mi sembra piu' interessante sapere chi se ne possa occupare professionalmente, questo si'.

Ma al momento la gestione della presenza online e' diventata un affare molto piu' complicato di quello che era pochi anni fa.

Linkedin ha una sua specificita' piu' interessante. Ma da sempre fa meno notizia.

Dovremo imparare tutti dal pittore Salvator Dali' ? Pittore e uomo di marketing di stesso che, secondo l'intervista rilasciata alla Fallaci, rifiutava l'umilta' perche' non porta clienti ?

 

QUORA E GLI AVVOCATI

Avvocati su Quora. Facciamo un esempio.

1) Avvocato, non mi pagano, cosa posso fare ?

2) Avvocato ho un contratto di affitto, posso sfrattare l'inquilino moroso ?

Nel primo caso e' evidente che la risposta possa essere generale. Diffida, decreto ingiuntivo, causa ordinaria. Pero' la risposta migliore potrebbe essere: invoca la clausola contrattuale che consente la risoluzione automatica

Nel secondo caso e' piu' facile che si risponda brevemente in termini generali per poi dire: vediamo il contratto e quanto ti fai pagare effettivamente, e se hai registrato il contratto.

La differenza tra consulenza gratuita, a pagamento e questione di carattere generale sta nel modo di rispondere. Chi risponde in termini generali spiega il diritto. Chi risponde: "la cosa migliore per te e' questa", fa consulenza, gratuita o a pagamento.

Troppi ingenui clienti chiedono a decine di avvocati come risolvere il proprio caso, e poi si "scrivono" da soli una risposta.

Gli avvocati invece sanno che non possono rispondere senza avere dei pezzi di carta davanti o maggiori indicazioni sulle prassi seguite, verificabili sulla base di documenti, perche' in fondo e' l'onere della prova che fa la differenza in un Tribunale.

Gli avvocati su Quora quindi non fanno altro che creare un dizionario di risposte a casi comuni. E' importante quindi scegliersi una nicchia, un argomento confacente, e usarlo per finalita' di divulgazione. Come gli avvocati scrivono un libro, cosi' possono scrivere una voce di enciclopedia.

In questa ottica e' interessante. Anche se molti siti specializzati hanno risposte piu' pertinenti, e questo e' il vero limite di Quora.

La consulenza ha un costo. La conoscenza pure. Wikipedia chiede donazioni: di aria non si vive.

19.01.2011 Spataro
Fonte: Spataro




Segui le novità in materia di Social network su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Social network:


"Che cosa vuol dire intelligente? Intus legere, leggere dentro." - Paolo VI, 1965


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in