Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Una cloud tutta europea. Esiste.

open source e federata

adv iusondemand
Cronaca giudiziaria 16.06.2010    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Cronaca giudiziaria e manette: privacy, informazione e video

Anche i detenuti sono persone.

 

Indice

  • Il problema non e' che ognuna rispon
L

Leggo oggi su un sito di tecnologia che non si capisce perche' il Garante della Privacy vieti la ripresa di manette e la diffusione di tali immagini.

La stessa penna non capisce perche' di queste cose non si debba occupare la magistratura, e che in fondo il delinquente e' noto e tale. Con toni inutilmente offensivi.

Non e' questa la cultura del diritto che e' arrivata ad oggi.

La carcerazione non e' la gogna mediatica, l'esecuzione a morte in pubblico. La tv non e' l'arma per distruggere le persone.

Viene da dire che tra i valori che il diritto ha raggiunto oggi e quelli trasmessi dall'informazione oggi c'e' una distanza incolmabile.

La stessa cronaca giudiziaria e' stata regolamentata gia' in mille modi e in mille ambiti.

Il problema non e' che ognuna risponde di quello che fa, ma che i media cercano di anticipare la decisione sulla responsabilita' prima di chi e' chiamato a decidere.

Per un motivo tristemente noto: i tempi sono troppo lunghi e le parti che potrebbero concorrere a scrivere nuove regole sono in contrasto patologico tra di loro.

A noi resta solo il dovere di non rifiutare valori e rispetto anche per i detenuti.

Se non altro perche', pur dovendo pagare, gia' ogni giorno sono stretti fisicamente in ambienti non idonei a tenere cosi' tante persone. In barba a tutte le sanatorie, indulti, riduzioni di pena che ci hanno proposto in questi anni.

Ricordiamo il caso Tortora e le mie prigioni di Silvio Pellico: se un solo innocente viene condannato (o screditato aggiungo), l'intera fiducia nelle leggi cade.

Data la situazione, direi che la fiducia peggiora. Che non e' proprio quello che serve oggi.

 

Link utili:

16.06.2010 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Cronaca giudiziaria su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Cronaca giudiziaria:


"La regola aurea del marketing: proponetevi ai vostri clienti cosė come vorreste che si proponessero a voi." - Philip Kotler


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in