Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Modello di atto di citazione - usura da mutuo bancario

Avv. Alberto Foggia - curatore dell'osservatorio di proc. civ.

adv iusondemand
Ubuntu 14.06.2010    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Ubuntu: Il mio primo Mac dual boot con Osx

Una esperienza interessante.

 

Indice

  • Non
O

Ormai un nutrito gruppo di lettori vuole sapere come mi trovo con ubuntu e cosa ci faccio.

 

Diciamo che ogni volta che voglio navigare su internet o prendere un appunto veloce, voglio avviare il mio pc con ubuntu.

 

Se invece devo fare qualcosa di preciso con i programmi che ho acquistato o che ho imparato ad usare e che non hanno caratteristiche migliori sotto ubuntu, uso win o mac.

 

Si': anche il mio mac personale e' diventato dual boot. Vediamo come ho fatto.

 

UBUNTU SU MAC NON E' FACILE

 

Grazie ad un po' di nozioni di computer e alle precedenti installazioni ho risolto i non pochi problemi nel mettere ubuntu su un mac.

 

Prima di  tutto ho avviato da cd una distribuzione di ubuntu live. Facile, basta premere il tasto c durante l'avvio del mac.

 

Avviato ubuntu, lentamente da cdrom, ho provato a installarlo sul mac. Nulla da fare.

 

Sono tornato a mac e ho cercato di seguire le mille istruzioni, poi mi sono chiesto se non era un problema di partizioni, quella cosa che giustamente nessuno vuole toccare.

 

Allora ho  tolto dal mio mac tutta la musica comprata da itunes, le mie fotografie, i miei video, e forte dei miei 30gb liberi ho avviato l'assistente bootcamp.

 

 

BOOTCAMP

 

Dopo una notte di lavoro bootcamp mi ha riservato una decina di gb per ubuntu. Come sanno tutti, bootcamp e' pensato per windows su mac, e all'avvio mac chiede se voglio avviare mac o windows (nell'installare con bootcamp ho inserito il disco di ubuntu os invece di windows, naturalmente). All'avvio tengo premuto il tasto alt e scelgo windows e parto con ubuntu.

 

Installo ubuntu e mi chiede come usare i 10gb. Inizialmente gli dico di usarne 2gb per il sistema operativa. Pessima scelta.

 

Da subito non riuscivo ad aggiornare il sistema, 2gb venivano riempiti subito.

 

Ho quindi riavviato ubuntu e gestito la partizione di 10gb manualmente da ubuntu: ripartizionando le due partizioni dentro quella di 10gb in modo da avere 3gb condivisi con il mac, e 7 per il sistema operativo.

 

Adesso aggiungo che il cd che avevo io di ubuntu era della versione 9.xx. Ho quindi aggiornato due volte il sistema operativo fino a lucid linx 10.4 non avendo un cd da masterizzare.

 

 


USO SU MAC

 

Ubuntu sy Mac complicato ? Decisamente e si rischia di perdere facilmente tutto. Per riavviare sotto mac osx ho avuto bisogno del disco originale di leopard perche' partiva sempre e solo ubuntu. Con il disco di leopard ho scelto utilita' disco e corretto il bug all'avvio. Ho rischiato pero'.

 

Veniamo subito al dunque: ne e' valsa la pena ? Si' e no.

 

La tastiera del mio macbook (generazione 2.1, ehm), non viene riconosciuta bene, e nemmeno la lingua.

 

La velocita' e' di poco migliore di osx (leopard, 1gb ram). Ma scalda in modo folle e le istruzioni per configurare la ventola per partire subito e girare ad una velocita' elevata sempre, funzionano ma a volta si perdono al riavvio.

 

In breve si viaggia tra i 50 e 70 gradi (che per un macbook non e' cosa rara, ma sotto ubuntu c'e' da aver paura, perche' non scende mai).

 

Quale il vantaggio allora ?

 

La chiavetta internet non mi partiva sotto osx. Sotto ubuntu si', e chromium con ubuntu mi ha permesso di navigare con una connessione gprs (lentissima) in modo accettabile, senza attese esagerate.

 

Qualcosa che poi sono riuscito a fare con il browser opera sotto mac attivando la navigazione turbo e disabilitando il caricamento delle immagini nelle pagine web.

 

Safari 5 non e' cosi veloce come opera o chromium, con connessioni lente.

 

CONCLUSIONI

 

Diciamo che e' estate, ci sono 30 gradi fuori, afa, e il mac scalda. Pero' con osx scalda molto meno.

 

La tastiera e l'impossibilita' di mettere la lingua italiana sui menu' di sistema e' un caso raro, spero, ma ho la chiocciola al posto  del back slash, la w al posto della z, il punto al posto della m, la m al posto della chiocciola.

 

Ce n'e' abbastanza per restare nel mondo mac.

 

Quello che pero' mi e' risultato evidente e' che dopo l'uso di bootcamp e la pulizia del mac (usando anche app cleaner) ho un mac molto piu' performante di prima, dopo aver aggiornato tiger a leopard senza riformattare.

 

Quindi la conclusione sembra essere una: ottimizzare il mac senza arrendersi ai consigli che dicono che va sempre tutto bene, usarlo per quello che offre, il dual boot e' un aiuto in caso di emergenza, un sistema operativo in piu' e' sempre utilissimo, ma i pc con windows sono veramente piu' aperti.

 

Dire oggi che l'hardware di un pc e' migliore di un mac sembra una eresia. Infatti alcune soluzioni del mac sono senza eguali sotto windows, ma non permettono di uscire dal mondo incantato della mela, mentre sotto pc posso fare di tutto e benissimo, togliendo windows, mettendo ubuntu, scegliendo soluzioni non ufficiali e a costi decisamente inferiori.

 

COSA CONTA VERAMENTE ?

 

Contano queste cose ? Si'. I pc invecchiano meno velocemente dei mac, perche' si possono aggiornare piu' facilmente e a costi inferiori.

 

In ogni caso, se si vuole una Ferrari, si e' disposti a pagare di piu'. Ma se il nostro obiettivo e' una mercedes per andare in autostrada, un hardware di pc puo' essere vestito da windows o da ubuntu e dare risultati d'uso simili.

 

Ricordate i tempi di attesa del vostro pc: sono quelli il vostro nemico. Con ubuntu, con un vecchio pc, apro open office in 3 secondi dopo un avvio di 40 secondi dal tasto di accensione.

 

E cosi' via per ogni altra finestra. Insomma: con ubuntu ho guadagnato ore per leggere i miei libri di carta e ho trovato un mondo che offre soluzioni attorno all'utente.

 

Avere le stesse anche sul mac mi piace, ma per ora non e' alla portata di chi vuole un ubuntu completo senza problemi sotto mac. 

14.06.2010 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Ubuntu su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Ubuntu:


"Alla fine diventerai quello che tutti pensano tu sia" - Caio Giulio Cesare


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in