Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Vividown 13.04.2010    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Google condannato nel caso Vividown: la sintesi della sentenza e la negazione del 2.0

Colpa e filtri: sarebbe perfetto. Il 2.0 e' rischi e non opportunita'.

 

Indice

    N

    Ne leggeremo mille di commenti. A pag. 99 e segg. della sentenza sul caso Vividown c'e' il nocciolo del ragionamento. Queste le tesi in sentenza.


    1. Google non deve controllare tutto.

    2. Pero', nel momento in cui permette di interoperare gli utenti sulla propria piattaforma, indicizzando e distribuendo i contenuti con metodi che li evidenziano ai lettori, deve informare chi invia i contenuti del necessario consenso e dei rischi.

    3. Un link alle condizioni non e' sufficiente, va scritto la' dove si inviano i contenuti, non prima, non dopo, non altrove e in modo chiaro. La pagina delle condizioni legali e' scarsa volonta' comunicativa.

    4. Poiche' indicizza, Google tratta i dati personali contenuti nei video.

    5. L'accettazione del rischio di trattare dati personali e' evidente ed e' per finita' di lucro.

    6. Il video e' stato rimosso in 24 ore, e non c'e' obbligo preventivo di controllo, quindi non c'e' concorso in diffamazione.

    7. L'inserimento del video tra i piu' divertenti e' indice di prova di consapevolezza, ma non c'e' prova piena.

    8. Manca una legge che possa affermare la responsabilita' per colpa e filtri preventivi. Si spera che arrivi … per non essere schiavi della liberta' assoluta, secondo il giudice Maggi.

     

    Mi si permetta di dire che la libertà c'e' solo se completa e responsabile, non assoluta; e che "assoluta" e "completa" non vanno confusi, sia letteralmente che dagli operatori del diritto. E' a rischio quel sistema giuridico dove un operatore del diritto, qualunque esso sia, ritenga giusto limitare la liberta' preventivamente.

    La nozione di un controllo preventivo delle attivita' umane non e' un principio costituzionale.

    Per il resto gli altri possono commentare pure, per me e' il momento di tacere. Sentenza sul sito de LaStampa.it

    13.04.2010 Spataro
    Fonte: Spataro




    Segui le novità in materia di Vividown su Civile.it via Telegram
    oppure via email: (gratis Info privacy)



    Dossier:



    dallo store:
    visita lo store

    Altro su Vividown:


    "Non c' vento favorevole per chi non sa in che porto vuole andare." - Seneca


    Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



    Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in