Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Podcast  Dizionario    
             



Consulenza privacy e e-commerce



  


- 22.12.2019    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Responsabilità e' libertà: sono in antitesi ?

Leggere i giornali sul caso youtube presso il tribunale di Roma non e' una esperienza costruttiva per le mille inesattezze.
Spataro

 

P

Peccato leggere con un cappuccino e una brioche un articolo a tutta pagina che afferma che Google e' editore per decisione del Tribunale di Roma.

Di vero ci sono solo le parole " tribunale di roma" e "google". Il resto e' tutto da cambiare.

Mi chiedo chi abbia letto con la dovuta attenzione il provvedimento.

Rti diffida Google: rimuovi i contenuti del gf10

Google risponde: dimmi quali sono i contenuti

Rti: trovali tu

Google: non posso sapere cosa e' tuo e cosa non e' autorizzato o cosa conforme alle leggi

Rti al giudice: ci sono 174 sequenze per tot minuti e tot visioni, che hanno sottratto audience al reality

Io: i video arrivano dopo la trasmissione: l'on demand aumenta la visione della puntata successiva senza togliere nulla alle dirette. E' fatto talmente noto che fa specie affermare il contrario

Google al giudice: io non posso inventarmi cosa Rti vuole rimosso. Lo dica, lo faccio con loro come per gli altri.

Il Pm del caso vividown di Milano: speriamo di costruire in Europa una statua della responsabilità di fronte a quella della libertà a New York.

E qui mi sono fermato.

Se c'e' una parola che amo e' libertà. Ma non capisco perche', secondo il pm milanese, non contenga la parola responsabilità.

L'anarchia e' libertà senza responsabilità.

Libertà e' necessariamente responsabilità.

La responsabilità, da sola, e' stato di polizia o dittatura, se leggiamo la definizione da Wikipedia (interessante, provocatoria direi, piu' che affidabile).

Come e' possibile quindi affermare un principio di responsabilità negando la libertà.

E' proprio quello che afferma la direttiva ecommerce, il cui contenuto si vuole disapplicare.

Chi offre un servizio su internet non e' responsabile, al pari del gestore telefonico per le diffamazioni. Lo dice la direttiva.

Io devo contestare l'illecito per consentire al provider di rimuovere e in mancanza diventare responsabile esso stesso.

Ma devo contestarlo. Non basta affermare: tu mi fai del male, per fare una denuncia in polizia. Devo dire: mi hai rotto una gamba, ti denuncio. Chiaro, elementare.

C'e' di piu'.

La normativa e le decisioni nel mondo si stanno uniformando su questo principio che in Italia e in altre poche nazioni si vuole ribaltare: prima responsabili, poi liberi, sempre asserendo un conflitto di concetti che non c'e'.

E' una guerra culturale, prima che giuridica. Un intenderci sulle parole e dare ad esse il loro significato.

Lo dissi in Galleria Vittorio Emanuale, per Blogosfere: il pericolo e' interpretare le leggi esistenti su fatti nuovi con criteri vecchi. Cosa che comporterà uno stravolgimento dei principi diritto universarli, tra i quali la responsabilità di chi fa qualcosa.

"Tu mi hai causato dei danni con il tuo lavoro, quindi ti faccio causa."

Quale avvocato suole mettere in mora la controparte cosi', e poi iniziare una causa con i rischi che comporta una diffida incompleta ?

 

22.12.2019 Spataro



E-privacy XXIX: Lasciateci la faccia - Spataro: password vs riconoscimenti biometrici
La blockchain e la eIDAS come valore di prova - podcast
Legal Design e la lastra di Saint-Bèlec, mappa concettuale di 4000 anni fa.
Common Voice - test della app
Il passaporto vaccinale e della salute - healthwallet
Google rimuove senza preavviso la app de Il Manifesto - non sa se sono un giornale
Regolarmentare i social? - Giovedi' 14 gennaio 2021 ore 21.00
Cashback: come funziona nel dettaglio e tutti i pro e contro - privacy inclusa
Caos informatico sul pagamento della tassa rifiuti a Milano e la app IO - updated
Reati e pubblicità online della maternità surrogata - Prof. Gambino



Segui le novità in materia di - su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.019