Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Gli adempimenti privacy per la tua attività
adv iusondemand
Link 10.08.2009    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Link legali o illegali ?

Un po' di terrorismo spaventa

 

Indice

  • CONCLUSIONI
M

Mi sono imbattuto oggi in tre testi sui link.

In breve alcuni spiegano su internet che mettere link a materiale protetto da copyright e' illegale.

E' falso.

 

NOZIONE DI LINK

Dire che non si puo' linkare nulla e' pazzesco. Se infatti dico che e' vietato mettere un link a materiale protetto da diritto d'autore vieto ogni link.

Un po' come vietare ad ogni biblioteca o negozio o motore di ricerca di tenere un elenco dei libri. Impensabile.

Recentemente e' stata citata a sproposito una sentenza della Corte Europea che tutelerebbe titoli piu' lunghi di 5 parole. E' sbagliato.

 

GLI ERRORI

Manca l'abitudine, in chi non mastica la legge, a trovare la condizione nascosta. In ogni affermazione di principio vi e' una fattispecie, un contesto.

In quel contesto quella e' la regola che la Cassazione o la Corte afferma.

Togliere la condizioni e affermare solo il principio e' pericolosissimo: parta certamente ad errori.

 

COSA E' ILLEGALE

In generale chiunque puo' parlare di altri siti, di altre pagine, di un podcast, di un video. E DEVE linkarlo per citarne correttamente la fonte.

La legge impone di citare la fonte se citiamo brani, e la citazione deve essere completa (link interno insomma, come si indica una pagina).

Se pero' una normativa vieta di ridistribuire contenuti prodotti su un'altra piattaforma e non messi a disposizione dal titolare dei diritti sulla nuova piattaforma, cosi' come avviene per la televisione, nessuno di noi puo' prendere i contenuti, ripubblicare o fare in modo che l'attività di diffusione su altra piattaforma venga facilitata.

In poche parole, se metto un contenuto su internet io autore, voglio che venga conosciuto e indicizzato per essere fruito.

Se invece segnalo qualcuno che registra la radio e la mette online, senza essere l'emittente stessa, sto organizzando un modo alternativo per aggirare la scelta dell'autore di non stare su internet.

 

CONCLUSIONI

Anche la lettura delle sentenze non e' facile.

La Cassazione Sez. III penale 4 luglio-10 ottobre 2006, n. 33945 permette di affrontare il caso di chi fa di tutto per segnalare trasmissioni sportive su internet, laddove il gestore non vuole che circolino liberamente.

La Corte Europea recentemente (caso C-5/08, 16 luglio 2009, quarta sezione) ha deciso in materia di servizio di rassegna stampa, ma anche in questo caso si e' allargato il contesto in sede di commento.

Un po' di prudenza quindi anche nel leggere le sentenze, perche' spesso non spiegano nel dettaglio il contesto dal quale partono, soprattutto se sono questioni tecniche.

Entrambe, citate dai commentatori come restrittive, sembrerebbero per questi autori chiudere la voce ad ogni link.

Invece sono casi ben piu' limitati: uno la ridiffusione in tempo reale di una trasmissione dal vivo, l'altro una rassegna stampa a pagamento e particolare.

Ma se ognuno di noi scrive su internet, sa e spera che altri lo linkino per essere letto. Siamo su internet perche' per natura internet permette a tutti di farci trovare. Non inventiamoci che e' vietato linkare.

Sentenze su RicercaGiuridica.com  

 

Link utili:

 su twitter davidorban dice a robingood che reuters gradisce i link, ap news no.  http://tinyurl.com/l66brm

10.08.2009 Spataro
Fonte: Spataro




Segui le novità in materia di Link su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Link:


"Mai copiare un comportamento del quale non si conosce il seme" - Babakar mbaye ndaak


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in