Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Sinistro Fantasma: come difendersi

9,90 €       download immediato

adv iusondemand
Marchi 16.04.2009    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Senato: vietato il framing e usare il logo per i link, e prescrizione di come fare link

"Il link da parte di altri siti al sito del Senato e' possibile utilizzando esclusivamente la denominazione SENATO DELLA REPUBBLICA".

 

Indice

  • Indirizzi IP
I

Il marchio del Senato e' stato depositato. Bene.

Ne e' vietato e regolato l'uso con la DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI PRESIDENZA  16 dicembre 2008  Disciplinare per l'uso del marchio del Senato della Repubblica. (Deliberazione n. 24/2008). (GU n. 38 del 16-2-2009 ).

Attenzione: il testo non solo dice come usare il marchio, ma anche dispone il divieto di framing o di riutilizzo dei contenuti.

Ancora una volta le direttive europee sul riutilizzo libero dei contenuti prodotti dalla p.a. non sono considerate (sia pur non vincolanti, ben inteso).

 

"Art. 5. Utilizzo del marchio in Internet
 
   1.  Il  link da parte di altri siti al sito del Senato e' possibile utilizzando  esclusivamente  la denominazione SENATO DELLA REPUBBLICA oppure,  se lo spazio a disposizione non lo consente, SENATO, purche' i  siti  ospitanti  non  forniscano  contenuti illegali, diffamatori, fraudolenti  o comunque lesivi di diritti altrui, contrari alla legge e/o a regolamenti.

   2.   E'  vietato  l'inserimento  di  pagine  del  sito  del  Senato all'interno della struttura del sito ospitante (c.d. «framing»).

   3.  L'utilizzo  del  marchio  del Senato come link, cosi' come ogni riproduzione  di  altre  parti  del  sito su siti altrui, deve essere espressamente  autorizzato  secondo  la  procedura di cui all'art. 4, comma  8,  con  esclusione  dei  casi in cui ad attivare i link siano amministrazioni pubbliche.

   4.  Nella  riproduzione  del  marchio  deve  sempre  essere evitata confusione   e/o   associazione  con  altri  marchi,  nomi,  insegne, indirizzi IP, nomi di dominio e/o diritti di proprieta' intellettuale o industriale di terzi.

   5.  In  ogni caso la presenza del marchio non rende responsabile il Senato dei contenuti e dei servizi offerti dal sito ospitante.

   6.  Il Senato si riserva di modificare il proprio sito in qualsiasi momento  ed a propria discrezione, senza alcun obbligo di informare i siti che hanno attivato i link "



Testo integrale al link indicato.

Per comodita' d'uso invitiamo i cortesi lettori che vorranno linkare il sito del Senato ad usare questo formato:

 

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

in maiuscolo come indicato in Gazzetta e suggeriamo con colori consoni all'Istituzione.

Si prende atto che nulla e' detto sul deep link, ma si raccomanda di non confondere il marchio con eventuali indirizzi ip (art.5 comma 4).

Chi chiediamo se gli stenografici dell'assemblea possano ancora essere pubblicati, ma in forza delle norma sul diritto d'autore non vi e' dubbio, e il provvedimento in esame si occupa di marchi.

 

 

16.04.2009 Spataro
Fonte: RicercaGiuridica.com




Segui le novità in materia di Marchi su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Marchi:


"I nostri problemi vengono creati dall'uomo, perciņ possono essere risolti dall'uomo." - John F. Kennedy 1962


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in