Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Lessig 27.03.2009    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Come il legislatore puo' strangolare internet: Lawrence Lessig a Ted 2007

Era il 2007

 

Indice

    &

    "discorso tenuto al TED 2007 da Larry Lessig, professore a Stanford e ritenuto da molti la mente legale più importante su Internet e dintorni. "

    Peccato che Savonarola non conosca l'inglese.

    Il grammofono e' una macchina infernale che distruggera' la voglia di cantare delle persone.

    Gli aerei non devono passare sopra la testa dei contadini senza autorizzazione perche' disturberanno le galline e la produzione di uova.

    Fu sostenuto. Pubblicamente.

    La Corte Suprema ha dato voce e protetto il senso comune.

    Read only culture vs Read and Write culture.

    Anche la Cassazione Italiana ha definito un quadro chiaro di internet: e' democrazia, la diffamazione e' personale, a internet non si applica la legge sulla stampa.

    Trovate le pronunce cercando Cassazione su www.civile.it/internet o cercando internet su www.ricercagiuridica.com/sentenze .

    Parafrasando Lessig:

    Non e' pirateria. E' remix. E' newsmastering. La tecnica per produrre e' diventata democratica, a disposizione di tutti (parole di Lessig nel 2007, della Cassazione italiana nel 2000).

    Ma la normativa attuale fa presumere che ogni singolo utilizzo senza permesso e' una copia. Salvo fair uses. Salvo creare qualcosa di nuovo, di originale.

    Ci sono molti estremismi in entrambe le tesi a favore e contro.

    Ma i bambini lo fanno per divertirsi. Non per soldi.

    Quale il bilanciamento tra i due estremismi ? Il legislatore e' corrotto ?

    Due soluzioni:

    • Gli artisti oggi devono poter distribuire gratis
    • Ci vogliono imprese che sfruttino questo mercato
    Il free deve competere con il less free.
    Non possiamo imporre ai nostri bambini di essere passivi davanti ai contenuti.
    Lo dobbiamo ai nostri figli.

    Ricordiamo Savonarola e il rogo delle vanita', fine quindicesimo secolo (wikipedia):

    Il più famoso falò delle vanità avvenne il 7 febbraio del 1497 quando in seguito alla cacciata dei Medici i seguaci del frate domenicano Girolamo Savonarola sequestrarono e bruciarono publicamente migliaia di oggetti nella città di Firenze in Italia, nella festa di martedì grasso.

    L'obiettivo di questa furia distruttiva era l'eliminazione di qualsiasi oggetto considerato potenzialmente peccaminoso, oppure inducente allo sviluppo della vanità, includendo articoli voluttuari come specchi, cosmetici, vestiti lussuosi, ed anche strumenti musicali. Altri bersagli includevano libri "immorali", manoscritti contenenti canzoni "secolari" o "profane", e dipinti. Tra i vari oggetti distrutti in questa campagna vi furono alcuni dipinti originali che trattavano temi della mitologia classica, eseguiti da Sandro Botticelli, che egli stesso provvide ad abbandonare sul rogo.

    Questi falò non vennero inventati da Savonarola, ma erano un naturale e comune seguito ai sermoni pubblici all'aperto tenuti da San Bernardino da Siena nella prima metà del secolo.

     

    27.03.2009 Spataro
    Fonte: Luca Unti




    Segui le novità in materia di Lessig su Civile.it via Telegram
    oppure via email: (gratis Info privacy)



    Dossier:



    dallo store:
    visita lo store

    Altro su Lessig:


    "De’ 5 sensi, vedere, udir, odorato sono di poca proibizione, tatto e gusto no." - Leonardo da Vinci


    Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



    Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in