Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Sinistro Fantasma: come difendersi

9,90 €       download immediato

adv iusondemand
Rettifica 03.03.2009    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Intercettazioni e diritto di rettifica: i paradossi

Il disegno di legge di Alfano (e l'emendamento 50bis ora 60) criticati.

 

Indice

  • Parere pro veritate sul Ddl n.1415
&

"Ddl Alfano, se lo conosci lo eviti"

Cosi' l'Unione nazionale cronisti italiani introduce il proprio quaderno, di oltre 200 pagine in pdf, gratuito, sul ddl piu' contestato.

Distruttivo della democrazia e' uno dei commenti piu' leggeri e piu' ricorrenti nel testo.

 

L'INTRODUZIONE

Cosi' inizia:

Il ddl per la modifica della disciplina delle intercettazioni presentato dal Guardasigilli Angelino Alfano per conto del Governo sottrae alla magistratura uno strumento fondamentale e insostituibile per contrastare il crimine ed espropria i cittadini del diritto costituzionale ad essere informati in modo corretto, completo e tempestivo su come viene amministrata la giustizia.

E’ quindi dannoso.

Il ddl non migliora il sistema a tutela della dignità della persona – la cosiddetta privacy – in relazione alle intercettazioni.

E’ quindi inutile.

 

Purtroppo non c'e' molto da aggiungere, se non vedere documentati tutti i paradossi del ddl.

 

IL DIRITTO DI RETTIFICA

Per i lettori di questa sezione del diritto di internet e' noto l'attacco che ne deriverebbe se passasse il diritto di rettifica che obbliga a pubblicare la smentita senza commenti entro 48 ore.

Ecco la giusta considerazione (sempre dal quaderno):

"Le rettifiche devono essere pubblicate tali e quali, senza alcun commento. Ciò vuol dire – per paradosso, ma a rigorosi termini di ddl Alfano - che se uno stupratore assassino venisse condannato a 30 anni e dalla cella mandasse una smentita alla notizia della sentenza sostenendo che in quel momento non è rinchiuso in un carcere ma sta sciando sulle Dolomiti, o magari sta facendo gli esercizi spirituali ad Assisi, il giornale sarebbe obbligato a pubblicarla tale e quale."

Insomma, c'e' da chiedersi veramente perche'. E dichiararsi autori e responsabili di proposte che minano la convivenza civile.

Qualcosa che non si puo' accettare, perche' lo Stato deve promuovere le relazioni sociali, non la giustizia sommaria, anticipata, e acritica.

 

PULITZER

Da non perdere l'aforisma iniziale:

"Non esiste delitto, inganno, trucco,
imbroglio e vizio che non vivano
della loro segretezza.
Portate alla luce del giorno questi
segreti, descriveteli, rendeteli ridicoli
agli occhi di tutti e prima o poi la
pubblica opinione li getterà via.
La sola divulgazione di per sé non è
forse sufficiente, ma è l’unico mezzo
senza il quale falliscono tutti gli altri."
Joseph Pulitzer (1847-1911)
Giornalista ed editore. Fondatore del Premio Pulitzer

Il documento al link indicato.

 

L'INDICE

Guido Columba - Dannoso e inutile  
Giovanni Maria Flick - Serve un equilibrio della norma. Costituzione vieta censura stampa  
Alessandro Galimberti - Tanti progetti, un solo disegno: il silenziatore al giornalismo  

Lirio Abbate - L'anomalia italiana della mafia consente di ribaltare la verità  
Giorgio Altieri - Non si potrebbe scrivere nulla anche in presenza di un arresto  
Ettore Barcellona - Si punta a imbavagliare la stampa e demolire strumenti investigativi  
Carlo Bonini - Si cerca di chiudere i conti con i poteri di controllo  
Rosi Brandi - Per giustificare le bugie si mette paura ai cittadini  
Alessandro Brignone - Apprezzabile tutela della privacy, ingiustificata restrizione cronaca  
Giuseppe Cascini - Così quelle norme permetteranno ai pedofili di beffare la polizia  
Gian Carlo Caselli - Il Governo deve governare, poteri di controllo effettivi  
Maria Francesca Chiappe - L'obiettivo è di non fare pubblicare nulla di nulla  
Lorenzo Del Boca - L'informazione è essenziale alla difesa delle Istituzioni  
Bruno Del Vecchio - La privacy: tra diritto e mito restringe libertà d'informazione  
Santo Della Volpe - Tv: intercettazioni e libertà, serve l'autoregolamentazione  
Luigi Ferrarella - Leggende spacciate per verità  
Luigi Ferrarella - Tra timori veri e inventati  
Leonardo Filippi - È una "proposta indecente" quella avanzata dal ddl Alfano  
Ennio Fortuna - Giusto limitare le intercettazioni, ma non imbavagliare la stampa  
Glauco Giostra - I mali della libertà di stampa si curano solo con più libertà  
Arne König - Ddl viola principi libertà di stampa, Italia fuori da democrazia europea  
Caterina Malavenda - No al silenzio sui processi, ma rispetto per le parti  
Carlo Malinconico - A rischio il diritto di cronaca se passassero le nuove norme  
Domenico Manzione - Discorso intorno al dito e la Luna, ovvero della privacy da delitto  
Roberto Natale - Senza cronaca giudiziaria più oscura la storia d'Italia  
Luca Palamara - Intercettazioni: il ddl vanifica fondamentale strumento d'indagine  
Stefano Rebechesu - Intercettazioni indispensabili, seguire l'evoluzione tecnologica  
Franco Roberti - Rafforzare il segreto d'indagine, atti riservati comprimono cronaca  
Vittorio Roidi - No al bavaglio illiberale per legge, il cronista deve essere responsabile  
Giovanni Salvi - Processo pubblico per sua natura, democrazia aperta per definizione  
Armando Spataro - Sistema Giustizia: stagione devastante. Blocco stampa non tutela privacy  
Elsa Vidal - Legge dei dirigenti per se stessi. Non progresso, ma passo indietro  

Autori vari - Raccolta di documenti  
Enzo Cheli - Carlo Federico Grosso - Parere pro veritate sul Ddl n.1415 

 

03.03.2009 Spataro
Fonte: Unionecronisti.it




Segui le novità in materia di Rettifica su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Rettifica:


"Dimmi e io dimentico, mostrami e io ricordo, coinvolgimi e io imparo" - Benjamin Franklin


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in