Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Legge stampa 25.10.2007    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

DDL Levi-Prodi editoria telematica: cosa possiamo fare e quali i parlamentari pro e contro. Il precedente con Videotel

Imposero agli operatori professionali su Videotel la registrazione come testata giornalistica. Videotel si svuoto' in pochi mesi.

Download or Play, List or RSS:

 

Indice

  • Conoscere la storia deve servire a non r
L

Le critiche, e il sarcasmo internazionale, nei confronti del ddl Levi, sono arrivate a destinazione.

Levi vuole introdurre un comma. Per un disegno di legge nato "borbottando ai ministri" (cito Di Pietro) e' un po' poco, ma vediamo cosa dice:

"Solo gli operatori professionali, quelli che svolgono come mestiere quello dell’attività editoriale. Il senso della legge per quanto riguarda Internet è quello di estendere ai giornali pubblicati su Internet le regole per i giornali pubblicati sulla carta stampata". Curioso che Levi non sappia che la legge, volendo, si applica gia' al web.

E arriva la proposta: "Sono esclusi dall'obbligo di iscrizione al Roc i soggetti che accedono ad internet o operano su internet in forme o con prodotti, come i siti personali o ad uso collettivo che non costituiscono un'organizzazione imprenditoriale del lavoro". Levi: definizione peggiore della precedente.

Si vuole invece separare gli interessi dei blogger da quelli dei siti professionali: se dalla passione il blog diventa un lavoro, ti impongo costi e burocrazia.

I bloggers pero' oltre alla passione sanno che se il blog va bene puo' diventare una fonte di reddito, e anche questo stimola chi prova ad inventarsi un nuovo lavoro.

Nella definizione che Levi si e' inventato cerca di obbligare all'iscrizione chi comincia a guadagnare due soldi. E i costi di iscrizione al Roc (ci vorra' un direttore responsabile giornalista ?) e la dichiarazione annuale con relativa tassa demotiveranno chi non e' ricco di famiglia.

La proposta di Levi quindi e' il modo migliore per impedire ai bambaccioni di avere un secondo proprio lavoro, nuovo, piacevole, un paracadute in giorni di precariato.

Certamente un blog all'inizio non rende, ma senza costi fissi si puo' arrivare a guadagnare qualcosa. Perche' bloccare tutti con adempimenti e burocrazia ?

Oggi chi vuole iscriversi al Roc lo puo' già fare. La riforma non e' quindi necessaria per consentire ai professionisti di iscriversi al Roc.

Quello che invece Levi vuole cambiare e' imporre l'obbligo di iscrizione a tutti.

Bisogna seguire chi sosterrà il ddl anche con i condizionali e chi realmente dira' no: la paura di elezioni e' un ottimo alleato per ogni cittadino.

Di una riforma editoriale, oggi, non c'e' bisogno. Le norme che si vogliono riformare si possono gia' applicare al web.

Ma oggi siamo ancora liberi di scegliere se diventare testate o meno
.

E non e' tutto.

C'e' un precedente: Videotel.

Nel 1995 l'Ordine dei Giornalisti del Lazio interpreto' una circolare del Ministero di Grazia e Giustizia in modo da pretendere un direttore responsabile giornalista professionista per ogni servizio offerto su videotel.

Nel giro di pochi mesi Videotel perse la maggior parte dei fornitori, e divenne inutile.

Conoscere la storia deve servire a non ripeterla.

25.10.2007 Spataro
Fonte: Spataro




Segui le novità in materia di Legge stampa su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Legge stampa:


"Innovare senza perché è da stupidi e non serve a nessuno" - Marco La Diega


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in