Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte. Scarica l'app da o da



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

Abbonati:




Scarica il dizionario:


Per cancellarsi dalla precedente newsletter interna

  


Controllo sito 22.08.2007    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

Norme da rispettare per i domini italiani .it: le leggi e le regole per fare un sito senza violare le leggi

Quando si registra un dominio a cosa si deve pensare ?

 

Indice

  • COS'ALTRO ?
U

Un lettore ci chiede quali leggi rispettare quando si registra un dominio, e come esempio porta la partita iva in home page.

Mettiamo un po' di ordine.

 IL SITO NON E' IL DOMINIO

www.Civile.it e' un dominio che raggiunge il sito sul server ove e' ospitato.

Il dominio e' il nome, il sito e' l'insieme dei contenuti e servizi raggiungibili da civile.it

Nella scelta del dominio si devono rispettare marchi, diritto d'autore, segni distintivi di ogni tipo: in generale, evitare la confusione con nomi gia' famosi. Non e' qui il caso di essere piu' precisi.

Nella realizzazione del sito si devono considerare alcuni aspetti.

COSA METTERE NEL SITO

Prima di tutto queste tematiche sono approfondite negli ebook e nei corsi che tengo. Qui sara' sintetico.

Corretto, e obbligatorio, mettere in home page la partita iva.

Ogni qual volta si trattano dati personali, anche anonimi o pseudonimi, non guasta certo, indicare la privacy policy con il riferimento al codice della privacy, l'art.7, il nome del responsabile del trattamento.

In caso di forum pensare ad una policy molto attenta ai matti.

 In caso di ecommerce essere chiari, precisi e dettagliati sull'offerta, chi offre cosa, come quando e quanto.

In caso di semplici blog indicare chi li scrive, e la città (legge stampa). Non e' necessario essere giornalisti.

In caso di banche dati, ed in ogni caso, indicare la licenza d'uso dei dati soggetti a diritto d'autore.

COSA NON METTERE NEL SITO

Legalese inutile e dissuasivo. Essere sul web significa farsi conoscere e far parlare di voi. Lasciate che citino i vostri contenuti, non impeditelo.

COS'ALTRO ?

 Pochi sanno che gli annunci di lavoro dipendente devono essere autorizzati (uso termini impropri, ma rendono chiaro che non si puo' fare), la pubblicità di sigarette e medicinali.

Poi, caso per caso, va visto come comportarsi.

Alcune licenze creative commons aiutano, ma la conformità alla normativa vigente e' un lavoro che richiede competenze in moltissimi settori, non per niente offriamo ebook e servizi di consulenza a pagamento.

Quindi ?

Ricordate che internet e' solo un modo diverso di essere reali. Ma per le leggi l'attività e' sicuramente soggetta ad esse, non crediate di poterne fare a meno o aggirarle.

Per quanto riguarda la normativa fiscale ogni caso e' diverso, e questo crea non pochi problemi a molti.

In ogni caso i primi passi per avere un sito conforme a legge sono quelli sopra indicati.

La differenza tra un buon sito e uno mediocre e' anche in quanto l'autore investe per proteggere il proprio lavoro.

E questa cultura, in Italia, e' tutta da costruire, salvo poi lamentarsi dei furbi. 

22.08.2007 Spataro
Fonte:




Segui le novità in materia di Controllo sito su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)



Dossier:



dallo store:
visita lo store

Altro su Controllo sito:


"Per tutti i cambiamenti importanti dobbiamo intraprendere un salto nel buio" - W.James


Spieghiamo contratti, ecommerce, privacy e il diritto di internet su Civile.it dal 1999



Tinyletter - I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in