Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             

  


Penale 27.11.2006    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

La sentenza del Tribunale di Aosta sulla equiparazione di un blogger al direttore responsabile

Innovativa e letteraria: una penna assai scorrevole
Spataro

 

A

Abbiamo letto settimane fa della sentenza che equiparava un blogger ad un direttore responsabile.

Ci siamo fermati sulla parte nella quale il giudice incide sul fatto che gli struzzi sono "pennuti non privi di tratti simpatici".

Per quanto riguarda quello che qui ci interessa: il titolare era il soggetto che aveva la disponibilità del blog, risponde ex 596 bis cp, essendo la sua posizione identica a quella di un direttore responsabile.

O meglio, colui che gestisce il blog non e' che il direttore responsabile dello stesso. Se non si usa il termine e' solo una forma semantica diversa.

Egli ha il totale controllo del sito e puo' rimuovere i contenuti del blog offensivi che ha il dovere di rimuovere.

1) i testi normativi univocamente negano la responsabilità del gestore per i contenuti degli altri

2) nel caso concreto, l'indagato sapeva tutto del diffamato (seguiva il procedimento deontologico contro di lui) e pubblicava email ricevute.

3) la giurisprudenza, per i giornali di inserzioni gratuite e a pagamento, negano la responsabilità del direttore responsabile per omesso controllo, essendo impossibile verificare ogni affermazione.

Meno che mai la giurisprudenza si e' sognata di estendere le norme penali della carta stampata.

Oggi pero' le notizie dei media sulle dichiarazioni del Ministro della pubblica istruzione e del Garante della Privacy vanno, con inopinata e preoccupante tempestività, nell'univoca direzione di dare piu' sicurezza all'internet italiana (google video e' negli Usa !) e applicare a tutti con apposito provvedimento una normativa che fa impazzire i consulenti dei colossi editoriali, oltre che imporre adempimenti gravemente sanzionati ai piccoli.

Sarà bello aspettare come andra' a finire. Nel frattempo il messaggio consegnato alla stampa con il caso Google e il video del ragazzo vittima di bulli e' di quelli dirompenti.

27.11.2006 Spataro
spataro


Corte Europea: in caso di oblio da condanna penale, il motore di ricerca sistemi i risultati.
Il ddl sul Revenge Porn non e' ancora legge
Codice di condotta (Autoregolamentazione) delle imprese online
Lavoro: Email tra colleghi con trattamento di dati non autorizzati: la Cassazione
Pec e fax nei processi
Videosorveglianza negli asili: cosa ci stiamo giocando ?
Sexting
Foto altrui sul proprio profilo facebook: reato di sostituzione di persona
Identificazione tramite Facebook nel penale
In 7 a rinvio a giudizio per like su Facebook



Segui le novità in materia di Penale su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






Le basi operative del GDPR

Valutazione: 4.55 su 5

adv IusOnDemand




Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.03