Civile.it
/internet
Osservatorio sul diritto e telecomunicazioni informatiche, a cura del dott. V. Spataro dal 1999, documenti.

Il dizionario e' stato letto volte.



Segui via: Email - Telegram
  Dal 1999   spieghiamo il diritto di internet  Store  Caffe20  Dizionario  App  Video Demo · Accesso · Iscrizioni    
             


Milano, 13 ott 2020
adv IusOnDemand

Scarica il Dizionario:



  


Dizionario 17.01.2014    Pdf    Appunta    Letti    Post successivo  

M2M: cosa significa - dizionario

Machine 2 machine. Nella foto un quadricottero con arduino telecomandato non e' una m2m perche', nella dotazione base, vola con un telecomando, senza raccogliere dati ne' decisioni in autonomia.
Spataro

 

Indice generato dai software di IusOnDemand
su studi di legal design e analisi testuali e statistiche

"

"Con il termine comunicazioni elettroniche machine-to-machine (nel seguito “servizi M2M”  o “M2M”) si identificano tecnologie e servizi che consentono il trasferimento automatico delle informazioni tra i dispositivi ovvero applicazioni con limitata o nessuna interazione umana."

Con la delibera N. 708/13/CONS l'Agcom apre una indagine conoscitiva sui servizi m2m, e li definisce come sopra.

E' un termine piu' ampio, che riguarda non solo i droni, come si suol dire, che sono dotati di capacita' di movimento, ma di ogni apparecchio connesso e in grado di decisioni automatiche.

I droni sono quindi una specificazione dei sistemi M2M.

Quali problemi comportano i sistemi M2M ? La capacita' di operare nel mondo fisico con differenti gradi di autonomia, e di connettersi.

Rispetto ad un elicottero telecomandato abbiamo due aspetti: la connessione a internet, per distribuire dati, e la capacita' di volare (non solo di stabilizzare il volo) secondo le istruzioni fornite dal programma.

Le tematiche giuridiche coinvolte sono varie:

  • tutela del software
  • responsabilita' per danni
  • autorizzazione al volo
  • brevetti (ma vedi anche i dispostivi arduino)
  • privacy
  • intercettazioni

Nella mancanza di sensibilita' sul tema si stanno moltiplicando gli strumenti di monitoraggio.

Se e' vero che una automobile, in se', non e' automatica, e' vero pero' che una scatola nera o un monitoraggio della velocita' tramite contrassegno assicurativo elettronico pone problemi di connettivita', ma non di autonomia decisionale della macchina.

Insomma: una google car e' un m2m, in quanto guida da sola. Un'auto comune resta guidata dal conducente, ma la sua attivita' e' monitorata da un dispositivo connesso ad un telerivelatori, sia esso a corta distanza come un passaggio telepass o dispositivo in dotazione alle forze dell'ordine, sia esso a lunga distanza, come un cellulare.

La connessione puo' quindi essere permamente o temporanea, localizzata sull'intero territorio o in punti specifici.

A questo punto il termine M2M, nella definizione dell'AGCOM, include anche la scatola nera o il contrassegno elettronico assicurativo, pur non essendo dotati di capacita' autodecisionale.

Gli abs dei freni di un'auto, invece, non comunicano le frenate, quindi hanno capacita' decisionale, ma non sono connessi. Forse. Per ora.

^ La definizione data da agcom e' molto ampia: basta che comunichi automaticamente dati a terzi.

Link utili:

17.01.2014 Spataro



SDP software defined perimeters
FIDO Universal 2nd Factor (U2F)
Click day
ZTA Zero Trust Architecture
Zero day
Function creep
Spear phishing
NVMe
Stalkerware
Scammer



Segui le novità in materia di Dizionario su Civile.it via Telegram
oppure via email: (gratis Info privacy)


Dossier:



dallo store:
visita lo store






La prova del sorpasso pericoloso
adv IusOnDemand




Dal 1999 il diritto di internet. I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - diritti riservati - Privacy - Cookie - Condizioni d'uso - in 0.019