Spazio Sponsor

Pagine spotted

Usare risorse social in modo creativo, associandole ad una campagna invece che ad un soggetto

L'account business di Instagram. La pagina Facebook. Pensate per parlare di una persona, ma anche di cause.

Le pagine spotted non sono solo pagine slegate da singoli ma legate a luoghi e campagne, ma anche fortemente coinvolgenti, fino ad essere anche estreme.

Si dice siano create da giovanissimi. Non credo siano solo loro.

Pensate di creare un account non a nome di una persona ma di un liceo, aggiugendo qualche parolaccia o epiteto intollerante. Ecco una pagina spotted.

Spotted: "Avvisato" o meglio "Ti ho avvertito" che richiama il cyberbullismo, consente di mettere al ludibrio qualcosa o qualcuno sperando di confidare nell'anonimato.

Un modo per identificare un modo di stare online sputando violenza sperando di restare impuniti, il piu' delle volte.

Vigliaccheria, penalmente rilevante. Attenzione che le interpretazioni piu' comuni rendono i partecipanti attivi, ma anche passivi, penalmente coinvolti nelle indagini, fino all'azione penale d'ufficio.

Fin qui quello che riporta la stampa.

Poi se vedi alcune pagine, ancora aperte, le pagine spotted sono semplicemente come dei messaggi in bottiglia: "Ho visto un ragazzino con capelli ... alto ... vestito ... metropolitana ... " oppure "ho trovato ... " oppure "ho perso ... metti un like per dire che l'hai trovato.

Insomma: solo annunci anche un po' personali ma molto geolocalizzati e contestuali. Un po' come i gruppi Facebook di quartiere

Spataro

05.04.2022 https://



Partecipa anche tu:
  • Cosa pensi della voce ?
  • Commenta o chiedi:
tutti i dati sono facoltativi e informatici e li usiamo solo per rispondervi. No newsletter. Si applica la privacy policy di IusOnDemand srl.


Ti possono interessare anche:
  • 95890
  • 2022-04-05
  • Pagine spotted
  • Usare risorse social in modo creativo, associandole ad una campagna invece che ad un soggetto

  • L'account business di Instagram. La pagina Facebook. Pensate per parlare di una persona, ma anche di cause.

    Le pagine spotted non sono solo pagine slegate da singoli ma legate a luoghi e campagne, ma anche fortemente coinvolgenti, fino ad essere anche estreme.

    Si dice siano create da giovanissimi. Non credo siano solo loro.

    Pensate di creare un account non a nome di una persona ma di un liceo, aggiugendo qualche parolaccia o epiteto intollerante. Ecco una pagina spotted.

    Spotted: "Avvisato" o meglio "Ti ho avvertito" che richiama il cyberbullismo, consente di mettere al ludibrio qualcosa o qualcuno sperando di confidare nell'anonimato.

    Un modo per identificare un modo di stare online sputando violenza sperando di restare impuniti, il piu' delle volte.

    Vigliaccheria, penalmente rilevante. Attenzione che le interpretazioni piu' comuni rendono i partecipanti attivi, ma anche passivi, penalmente coinvolti nelle indagini, fino all'azione penale d'ufficio.

    Fin qui quello che riporta la stampa.

    Poi se vedi alcune pagine, ancora aperte, le pagine spotted sono semplicemente come dei messaggi in bottiglia: "Ho visto un ragazzino con capelli ... alto ... vestito ... metropolitana ... " oppure "ho trovato ... " oppure "ho perso ... metti un like per dire che l'hai trovato.

    Insomma: solo annunci anche un po' personali ma molto geolocalizzati e contestuali. Un po' come i gruppi Facebook di quartiere

  • https://
  • -
  • Valentino Spataro
  • Valentino Spataro
  • dizionario,bullismo,penale,anonimato
  • S
  • -
  • -
  • 0
  • Ilaw - Lavorare con internet
  • 2
  • 0
  • N
  • -
  • 1302
  • -
  • 0
  • -
  • -
  • -
  • -