Spazio Sponsor

Retargeting

Marketing

Video disponibile solo nella versione PRO

Nel marketing online e' quella campagna banner che segnala al visitatore di un sito prodotti simili a quelli che ha visto.

Ma non lo fa sul sito visitato: mostra i banner anche sui siti di terzi.

Per intenderci: i banner di Amazon che ci inseguono ripetendo su altri siti la segnalazione della macchina fotografica vista su amazon e' una campagna di retargeting.

Wikipedia snocciala i vantaggi, con un aumento del ROI della pubblicita'.

In realta' molti si lamentano del fatto che continuano a vedere pubblicita' di prodotti che non interessano o che hanno gia' acquistato.

Il tutto avviene tramite cookies traccianti (cookies di tutti i tipi) che il Garante ora chiede espressamente che vengano autorizzati.

Non e' evidente se il singolo inserzionista debba informare i propri visitatori. A mio parere si', se l'attivita' sul suo sito viene ad essere solo l'inizio di un trattamento che continua ancora altrove, anche se non ha i dati di chi ha i cookies, ma usa la piattaforma tecnologica per distribuire proprie inserzioni.

E' quindi un trattamento specifico del sito iniziale, che va autorizzato, a mio parere. Sara' utile sentire cosa se ne dira' nei prossimi mesi.

 

AGGIORNAMENTO DEL 25.6.2015

Dopo la cookielaw si e' piu' attenti ai dati. Nelle ultime settimane e' uscita anche una intervista alla profilazione online del Garante.

Il tema del retargeting e' lo stesso del remarketing o behavioral marketing.

Se leggiamo le definizioni di Google o di Facebook e' cosi'. Se leggiamo un dizionario invece e' una semplice attivita' di softspam rivolta ai propri clienti.

 

Si veda anche:

Spataro

10.07.2014 https://



Partecipa anche tu:
  • Cosa pensi della voce ?
  • Commenta o chiedi:
tutti i dati sono facoltativi e informatici e li usiamo solo per rispondervi. No newsletter. Si applica la privacy policy di IusOnDemand srl.


Ti possono interessare anche:
  • 90217
  • 2014-07-10
  • Retargeting
  • Marketing
  • Nel marketing online e' quella campagna banner che segnala al visitatore di un sito prodotti simili a quelli che ha visto.

    Ma non lo fa sul sito visitato: mostra i banner anche sui siti di terzi.

    Per intenderci: i banner di Amazon che ci inseguono ripetendo su altri siti la segnalazione della macchina fotografica vista su amazon e' una campagna di retargeting.

    Wikipedia snocciala i vantaggi, con un aumento del ROI della pubblicita'.

    In realta' molti si lamentano del fatto che continuano a vedere pubblicita' di prodotti che non interessano o che hanno gia' acquistato.

    Il tutto avviene tramite cookies traccianti (cookies di tutti i tipi) che il Garante ora chiede espressamente che vengano autorizzati.

    Non e' evidente se il singolo inserzionista debba informare i propri visitatori. A mio parere si', se l'attivita' sul suo sito viene ad essere solo l'inizio di un trattamento che continua ancora altrove, anche se non ha i dati di chi ha i cookies, ma usa la piattaforma tecnologica per distribuire proprie inserzioni.

    E' quindi un trattamento specifico del sito iniziale, che va autorizzato, a mio parere. Sara' utile sentire cosa se ne dira' nei prossimi mesi.

     

    AGGIORNAMENTO DEL 25.6.2015

    Dopo la cookielaw si e' piu' attenti ai dati. Nelle ultime settimane e' uscita anche una intervista alla profilazione online del Garante.

    Il tema del retargeting e' lo stesso del remarketing o behavioral marketing.

    Se leggiamo le definizioni di Google o di Facebook e' cosi'. Se leggiamo un dizionario invece e' una semplice attivita' di softspam rivolta ai propri clienti.

     

    Si veda anche:

  • https://
  • spataro
  • spataro
  • dizionario, marketing,advertising,banner,privacy,video
  • S
  • -
  • -
  • 0
  • Ilaw - Lavorare con internet
  • 2
  • 0
  • N
  • https://dl-iusondemand.s3.amazonaws.com/civileitinternet/2014retagerting1.mp3
  • 5753
  • -
  • 0
  • -
  • -
  • -
  • -