Spazio Sponsor

MVNO

Definizione

Mobile Virtual network Operator, ovvero Operatori Mobili Virtuali.

Si affiancano a quelli tradizionali MNO (Mobile network Operator), come ad esempio Vodafone, TIM, Tre, ma a differenza di questi sono "virtuali" perchè non sono assegnatari di uno spettro di frequenze e non hanno reti d'accesso fisiche, infrastrutture di trasporto o smistamento del traffico voce e dati.

Per offrire servizi di telefonia mobile, gli mvno devono aggregarsi ad un operatore tradizionale MNO che è interessato ad affittare l'esubero nelle reti esistenti. In Italia la prima a lanciarsi sul mercato come mvno è stata COOP VOCE che ha stretto accordi con TIM.

Gli operatori virtuali offrono, nonostante debbano pagare al tradizionale l'uso della rete, prezzi estremamente vantaggiosi sui servizi classici come sms o voce, ma ricaricano poi sui vas "customizzati" per ogni cliente.

Degli mvno si sono occupate la Delibera 25/01/2006 n. 46 e del 19/04/2007 n. 168 dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Come si legge nelle stesse delibere, l'ingresso in Italia di operatori virtuali è ritenuto uno strumento atto a intensificare il grado di concorrenza nei mercati dei servizi di comunicazione mobile e personale, nonchè a favorire i processi di integrazione tra servizi fissi e mobili in un contesto concorrenziale.

Spataro

25.07.2007 https://www.periti.info/?page=result&id=14843&cartel=novita



Partecipa anche tu:
  • Cosa pensi della voce ?
  • Commenta o chiedi:
tutti i dati sono facoltativi e informatici e li usiamo solo per rispondervi. No newsletter. Si applica la privacy policy di IusOnDemand srl.


Ti possono interessare anche:
  • 45236
  • 2007-07-25
  • MVNO
  • Definizione
  • Mobile Virtual Network Operator, ovvero Operatori Mobili Virtuali.

    Si affiancano a quelli tradizionali MNO (Mobile Network Operator), come ad esempio Vodafone, TIM, Tre, ma a differenza di questi sono "virtuali" perchè non sono assegnatari di uno spettro di frequenze e non hanno reti d'accesso fisiche, infrastrutture di trasporto o smistamento del traffico voce e dati.

    Per offrire servizi di telefonia mobile, gli MVNO devono aggregarsi ad un operatore tradizionale MNO che è interessato ad affittare l'esubero nelle reti esistenti. In Italia la prima a lanciarsi sul mercato come MVNO è stata COOP VOCE che ha stretto accordi con TIM.

    Gli operatori virtuali offrono, nonostante debbano pagare al tradizionale l'uso della rete, prezzi estremamente vantaggiosi sui servizi classici come SMS o voce, ma ricaricano poi sui VAS "customizzati" per ogni cliente.

    Degli MVNO si sono occupate la Delibera 25/01/2006 n. 46 e del 19/04/2007 n. 168 dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Come si legge nelle stesse delibere, l'ingresso in Italia di operatori virtuali è ritenuto uno strumento atto a intensificare il grado di concorrenza nei mercati dei servizi di comunicazione mobile e personale, nonchè a favorire i processi di integrazione tra servizi fissi e mobili in un contesto concorrenziale.
  • https://www.periti.info/?page=result&id=14843&cartel=novita
  • -
  • Guglielmo Troiano
  • -
  • dizionario, sms premium, servizi a sovrapprezzo, dialer, truffe telefoniche, mobile, VAS
  • S
  • -
  • -
  • 0
  • Dizionario
  • 2
  • 0
  • N
  • -
  • 8261
  • -
  • 0
  • -
  • -
  • -
  • -