civileit-internet

Chi siamo - Contatti - Newsletter

  Dal 2000 il dott. Spataro spiega il diritto di internet       Store       Servizi       Indice       Dizionario       Podcast/Video       Social page       International Events       Per iscriversi - Accedi
 













  

Agcom e diritto d'autore: parte la protesta

pag.:76540 del: 2011-02-01 - Spataro - fonte: Vari - Post successivo


Si muovono le associazioni

Materia: Agcom

A

ADICONSUM: Pietro Giordano Segretario Nazionale e Mauro Vergari responsabile settore TLC.

AGORA’ DIGITALE: Marco Cappato, Presidente Nazionale  e Luca Nicotra Segretario Nazionale ALTROCONSUMO: Paolo Martinello, Presidente nazionale  e Marco Pierani, responsabile relazioni istituzionali.

ASSONET-CONFESERCENTI: Giovanni Prignano, Presidente Nazionale.

ASSOPROVIDER-CONFCOMMERCIO: Dino Bortolotto, Presidente Nazionale, Matteo Fici, Vicepresidente, Giovan Battista Frontera, membro del Comitato Direttivo.

Il testo della lettera aperta.

Per una moratoria alle nuove regole per la Rete, finche' il Parlamento non decidera'  in maniera esplicita  sull’equilibrio tra diritto d'autore e il pericolo di nuove censure.

Immaginate che un giorno intere sezioni della vostra biblioteca vengano rese inaccessibili. Non vi verra' mai detto quali specifici libri, e per quale ragione sono stati rimossi, ma troverete solo un cartello che vi informa che qualcuno, da qualche parte, per qualche ragione, ha segnalato che i libri di quella sezione violano i diritti di qualcun'altro.

Immaginate che anche dagli scaffali accessibili della biblioteca qualcuno rimuova costantemente libri senza che voi o gli altri altri utenti della biblioteca, possiate sapere quali volumi sono stati rimossi, e senza che vi sia data la possibilita' di valutare se la rimozione di tali libri viola alcuni dei vostri diritti fondamentali.

Credete che questo non possa accadere in una democrazia? Se il diritto d'autore non sara' regolamentato in modo da garantire che anche nella sfera digitale ci sia il giusto equilibrio tra i diversi interessi presenti nella societa', da strumento di emancipazione dei produttori di contenuti, esso diverra' inevitabilmente un sistema di controllo e censura pervasivo.

L'Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni con la Delibera 668/2010 del dicembre 2010 ha posto in consultazione un testo che mira ad introdurre un meccanismo che le consentira' di inibire completamente l'accessibilita' ai siti posti fuori dal territorio italiano e di rimuovere contenuti sospettati di violare il diritto d'autore in modo automatico e prescindendo da qualsiasi requisito di colpevolezza accertato dell'Autorita' giudiziaria.

Le sezioni della “biblioteca” Internet a cui non potrete piu' accedere includeranno portali informativi esteri sospettati di violare il diritto d’autore senza che cio' sia in qualche modo accertato, gran parte dei sistemi comunemente utilizzati per avere accesso alle informazioni necessarie  per lo scambio di software libero e per conoscere   le opere disponibili nel pubblico dominio e distribuite con licenze aperte.

I singoli “libri” rimossi includeranno articoli pubblicati da giornali, banche dati di pubbliche amministrazioni e di privati, documenti riservati finiti in rete ed utili per conoscere fatti che l’opinione pubblica potrebbe non conoscere diversamente,  video amatoriali e fotografie con sottofondo musicale  caricate dagli utenti nelle piattaforme di condivisione, singole pagine di blog amatoriali contenenti anche un solo file in violazione del diritto d'autore.

Per scongiurare che tutto cio' avvenga in modo silenzioso, ci appelliamo all'Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni affinche' effettui una moratoria sulla nuova regolamentazione sul diritto d'autore.

Nessuna nuova regolamentazione dovra' essere adottata finche' il Parlamento non riuscira' ad essere sede di un grande dibattito pubblico alla ricerca di nuovi equilibri tra diritto d'autore e il pericolo di nuove censure e che porti ad introdurre misure che consentano la tutela del diritto alla conoscenza che la stessa Autorita' Garante auspica.

Chiediamo questa moratoria perche' sappiamo bene quanto regolamentazioni introdotte senza una corretta valutazione del loro impatto possano avere effetti molto diversi da quelli ipotizzati.

Chiediamo questa moratoria perche' temiamo che i compiti che la regolamentazione affiderebbe all'Autorita' Garante assumeranno dimensioni difficilmente gestibili dalla stessa Autorita' e porteranno presto ad una congestione a cui seguira' probabilmente approssimazione o mera discrezionalita'.

Riteniamo inoltre pericoloso che l'Autorita' Garante si spinga a regolamentare direttamente ambiti che la Costituzione affida al potere legislativo e al potere giudiziario e che negli altri paesi sono stati oggetto di lunghe discussioni parlamentari o, come spesso e' accaduto per la rete, di un'autoregolamentazione all'interno dei perimetri che le leggi tradizionali consentivano.

Ci appelliamo ai Parlamentari di tutti gli schieramenti affinche' il Parlamento possa essere sede di un dibattito che coinvolga tutti gli attori della Rete e i maggiori esperti internazionali del settore.

In questo modo si otterra' il risultato di ridare al Parlamento il ruolo di interlocutore privilegiato con la societa' civile, e di rispettare il principio di separazione dei poteri dello Stato

Ricevi gli aggiornamenti su Agcom e diritto d'autore: parte la protesta, Agcom e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)




- Vari




continua

Condividi

comments powered by Disqus
  
Store:



Novità:

Fatturami sempre piu' usato per l'ecommerce
Bug di openssl. Cambiare tutte le password
Il Garante sulla sentenza UE che vieta il tracciamento dei privati
ALERT, vince il diritto all'oblio: vietato imporre di conservare i tabulati degli utenti
Il Garante su Street View
La profilazione e gli atti giudiziari o amministrativi
Server: secondo round completato
Curia, c-314/12: si' ai filtri su internet che non impediscono di accedere lecitamente a informazioni
Sicurezza dei pc dei professionisti: a quanti interessa ?
Privacy e giornalisti: saltano le novita'







- Indice argomenti
- Indice cronologico
- Commenti
- Dizionario
- Newsletter

- Adsl
- Agcom
- Albo informatici
- Amministratori
- Antipirateria
- Aste
- AudioLibri
Autoregolamentazione
- Bill of rights
- Bollino Siae
- Bullismo

- Censura
- Cnu
- Codici
- Collettività
- Computer Crimes
- Computer Forensic
- Consulting
- Controllo contratti
- Controllo sito
- Copyright
- Creative commons
- Crimes
- Crittografia
- Cybersquatting
- Ddl Levi
- Deontologia
- Deposito legale
- Dialer
- Diffamazione
- Diretta web
- Decr. Romani
- Diritto di seguito
- Disclaimer
- Domain
- Download
- Dns
- E-Commerce
E-Communication
- Editoria e blog
- E-Document
- E-Government
- E-Procurement
- E-mail e aziende
- Europa
- File sharing
- Fattura
- Film
- Firma
- Flat
- Fotografie
- Framing
- Frasi celebri
- Google
- Hadopy, p2p
- Hardware
- Homolaicus
- Iptv
- ISOC Csig 2007
- Legge stampa
- Licenze
- Linux
- Mac
- MediaeMinori
- Microsoft
- Minori
- Musica
- Netiquette
- Open source
- P2p
- Partita Iva
- Phishing
- Podcast
- Privacy
- Promotion
- Pubblicità
- Posta certificata
- ProcessoTelematico
- Radio
- Rettifica
- Rfid
- Roc
- Siae
- Sicurezza
- Software
- Spamming
- Streaming
- Ucg
- Video on demand
- Videogiochi
- Videotel
- Vista bugs
- Vividown
- Web2.0
- WebMaster
- Webosophy
- WebTv
- Wi-Fi


I lettori mi stanno chiedendo approfondimenti da realizzare in corsi video e audio.

Li trovate nello store, mese dopo mese, a questo link.

Proponi anche tu un corso per approfondire un tema tra quelli trattati su questo sito. Lo mettero' in vendita online. Grazie.

dott. Valentino Spataro



I testi sono degli autori e di IusOnDemand srl p.iva 04446030969 - autorizzata la copia a uso personale e su blog non commerciali citando la fonte - Privacy - Condizioni d'uso ... Login 0.026