Civile.it - Home

Banca dati in materia di ereditÓ e successioni

curata dal dott. Valentino Spataro e dall'avv. Renato Savoia





Successioni - la banca dati
Feed rss

Successione e veicolo intestato al de cuius

2009-11-23 Post successivo - Stampa



Nel mese di Marzo 2009 mio padre Ŕ venuto a mancare e a lui risultavano intestate la casa di abitazione e la mia autovettura che era stata acquistata nel mese di luglio 2008 grazie agli incentivi della legge 104 di cui mio padre aveva diritto.Per la successione dell'autovettura mi ha detto l'ufficio delle entrate che si deve eseguire il passaggio al comune con rinucia da parte degli eredi che non vogliono l'auto.sull'auto Ŕ presente un finanziamento di 84 rate mensili a me intestato dall'atto dell'acquisto dell'auto.Il problema Ŕ che siamo come eredi mia madre, mia sorella e due miei fratelli. La casa dovremmo cederla a mia madre mentre l'auto dovrebbe passare a me visto che all'atto pratico il proprietario e chi paga il finanziamento dell'auto sono io. Due dei miei fratelli fino ad oggi hanno sempre creato problemi per effettuare il passaggio dell'auto, uno perchŔ ha problemi nel richiedere permesso a lavoro, l'altro perchŔ (anche se maggiorenne) deve fare dispetto a me senza alcun evidente motivo. A questo punto mi chiedo se esiste una qualsiasi forma legale per intimare a tutti gli eredi di eseguire la successione dell'autovettura e a che cosa posso andare incontro (per esempio non voglio rinunciare alla quota). Nel caso in cui esista il meccanismo di forzare legalmente l'esecuzione del passaggio di proprietÓ dell'autovettura presso il comune e uno dei miei fratelli decida di non voler cedere la quota dell'auto, esiste la possibilitÓ di farlo partecipare al pagamento della parte di finanziamento relativa alla sua quota? Quanto mi costerebbe l'assistenza legale per questa questione? Si potrebbe in alternativa provvedere alla vendita dell'autoveicolo con una forma legale pi¨ facile senza avere problemi?
Avv. Renato Savoia
> > > >

P

Per l'autovettura richiamo quanto previsto nel sito dell'ACI (http://www.aci.it/index.php?id=503):
 
"Se avete deciso di accettare un veicolo in eredità, dovete provvedere a trascrivere l'accettazione di eredità e ad aggiornare la carta di circolazione.
 
Il termine per la presentazione, per non incorrere in sanzioni, è di 60 giorni dalla data dell'autentica della firma sulla dichiarazione di accettazione dell'eredità.
 
In caso di più eredi, se solo uno di essi desidera intestarsi il veicolo, è necessario effettuare due successivi passaggi: prima si iscrive il mezzo a nome di tutti gli eredi e poi si trascrive a favore dell'unico erede che intende risultare intestatario del veicolo.
 
E' peraltro possibile allegare un unico atto di accettazione di eredità da parte di tutti gli eredi con contestuale vendita pro quota a favore dell'erede che chiede l'intestazione del veicolo.
 
 
La registrazione è soggetta al pagamento dell' Imposta Provinciale di Trascrizione che varia a seconda del veicolo e della provincia di residenza.
Alcune province hanno stabilito riduzioni dell'imposta dovuta."
 
 
Quanto al comportamento degli altri eredi, in caso non accettino bonariamente, occorrerà provare in giudizio il fatto che effettivamente l'auto è di Sua proprietà ed utilizzo, e che Lei paga, e ha sempre pagato, il relativo finanziamento.
 
Non è possibile, allo stato, fornire un preventivo del costo.
 
Potrebbe bastare la lettera di un avvocato così come potrebbe essere necessario affrontare una intera causa: è evidente che nei due casi la spesa sarebbe molto diversa.
 
Per la vendita dell'auto, premesso che occorrerebbe prima riscattare la stessa dal leasing, occorre la firma di tutti (ovviamente nel caso in cui non si riesca a effettuare la trascrizione a Suo favore, cosa che pare allo stato difficile).
 
Renato Savoia, avvocato in Verona

Ricevi gli aggiornamenti su Successione e veicolo intestato al de cuius, Risposta e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)

2009-11-23 Avv. Renato Savoia > > > >





  


Messaggi gestiti da Disqus. Non chiedete consulenze gratuite, grazie.

comments powered by Disqus